Il via giovedì 5 dicembre con “Barbablù” al Teatro Garibaldi di Enna

C’è ancora tempo per abbonarsi a Flussi Continui, la nuova stagione del Teatro Garibaldi di Enna: 22 titoli tra prosa, musica, danza e teatro per ragazzi

Davide Enia_ foto di futura_tittaferrante-2170 (4)

E’ in corso la campagna abbonamenti per la Stagione 2019/2020 del Teatro Garibaldi di Enna intitolata “Flussi continui” organizzata dall’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Maurizio Di Pietro e curata da Franz Cantalupo, Lorenza Denaro ed Emanuele Primavera.

Ventidue i titoli in programma, dal 5 dicembre al 3 maggio, tra prosa musica e danza (14 spettacoli in abbonamento), teatro ragazzi (5 spettacoli in abbonamento), due eventi speciali (fuori abbonamento) e l’ormai classica serata musicale dedicata ai talenti ennesi “Enna per Enna” (fuori abbonamento, sabato 4 aprile).

Il via giovedì 5 dicembre con una delle primissime date siciliane di “Barbablù”, spettacolo che ha debuttato nei giorni scorsi al Teatro Carcano di Milano, che lo produce, e vede in scena il poliedrico artista Mario Incudine, che dopo aver diretto il teatro comunale per cinque anni torna sul palco nei panni del cattivo per eccellenza, diretto alla regia da Moni Ovadia. Il testo scritto dalla giovane autrice ragusana Costanza Di Quattro, si avvale di una ricca colonna musicale firmata dallo stesso Incudine ed eseguita dal vivo da Antonio Vasta. “Barbablù” è una favola antica, un racconto marcatamente noir i cui contorni rosso sangue attraggono e ripugnano al contempo. È una favola vera, immersa fra castelli incantati e chiavette magiche, amori infiniti e amori tragicamente distrutti.

La stagione del Teatro Garibaldi di Enna prosegue martedì 10 dicembre con uno spettacolo che vede in scena tre grandi donne dello spettacolo italiano: Vittoria Belvedere, Maria Grazia Cucinotta e Micaela Andreozzi in “Figlie di E.V.A.”: tre storie in una, la storia di un uomo potente che frega tre donne, che a loro volta trovano il modo di vendicarsi, facendo squadra.

Il 2020 si apre il 3 gennaio con il primo degli eventi speciali, lo spettacolo fuori abbonamento “Filippo Mancuso e Don Lollò” che vede in scena due grandi mattatori catanesi, Pippo Pattavina e Tuccio Musumeci, che sono tornati insieme sulle scene dopo 10 anni, grazie a un testo scritto appositamente per loro dalla penna sopraffina di Andrea Camilleri, a quattro mani con Giuseppe Dipasquale, che ha registrato un grandissimo successo e una carrellata di sold out. Una commedia che nasce da una promessa fatta da Andrea Camilleri e Giusppe Dipasquale ai tempi della messa in scena di “La concessione del telefono”, spettacolo tratto da uno dei romanzi più divertenti dello scrittore empedoclino da cui venne fuori una divertentissima commedia degli equivoci ambientata nella Vigàta di Camilleri.

Il 10 gennaio è attesa sul palco del Teatro Garibaldi Nada che fissa a Enna una delle tappe del suo tour “E’ un momento difficile tesoro”, con uno spettacolo rinnovato, pensato appositamente per i teatri. Altro grande appuntamento è quello del 21 gennaio quando sul palco salirà una delle pietre miliari del teatro e del cinema italiano: Giancarlo Giannini in “Le parole note”, accompagnato dal Marco Zurzolo Quartet. Si tratta di un singolare recital in cui si incontrano musica e letteratura. Giancarlo Giannini, particolarmente esperto nell’analisi della parola, reciterà una serie di brani e poesie: da Pablo Neruda a Garcia Lorca e Marquez, fino ai più classici come Shakespeare, Angiolieri e Salinas.

Il 26 gennaio arriva a Enna “That’s Amore”, la commedia musicale del giarrese Marco Cavallaro, che da oltre 3 anni è in tournée nazionale registrando numeri da record. Lo spettacolo, che vede in scena lo stesso Cavallaro insieme a Ramona Gargano con la partecipazione di Marco Maria Della Vecchia, si avvale delle musiche originali di Piero Di Blasio. Ne esce fuori una favola moderna sul bisogno d’amarsi per affrontare la vita, che prende vita da un vorticoso susseguirsi di situazioni divertenti, condite da canzoni romantiche.

Il mese di febbraio si apre all’insegna della musica con il concerto degli Avion Travel (sabato 1 febbraio) che presenteranno al pubblico il nuovo album “Privè”, in uscita il prossimo 18 maggio, a 15 anni di distanza dall’ultimo lavoro discografico.

Martedì 18 febbraio sarà la volta di Davide Enia con il suo fortunato “L’abisso”, monologo tratto da “Appunti per un naufragio”, per il quale sarà accompagnato in scena dal musicista e autore delle musiche originali Giulio Barocchieri. Venerdì 21 febbraio spazio alla danza del Collettivo SBAM con “Waterproof” della coreografa Melissa Zuccalà, mentre il 28 febbraio è attesa una delle coppie teatrali più stimate nel panorama nazionale: Enzo Vetrano e Stefano Randisi nella doppia veste di registi e interpreti di “Riccardo 3. L’avversario”, un adattamento di Francesco Niccolini, che rilegge in chiave contemporanea un grande classico di Shakespeare: Riccardo III, oggi demone recluso e indomito, che viene sottratto al medioevo inglese e diventa abitante del presente, dando vita a una messa in scena che non sarà una pura variazione sul tema, ma qualcosa di “meno rassicurante”.

Il mese di marzo si apre con l’ultimo degli eventi speciali fuori abbonamento, il Gran Concerto del Bellini Jazz Orchestra che si terrà giovedì 5 marzo alle ore 10 al Cinema Grivi di Enna perché rivolto alle scolaresche del territorio.

La stagione teatrale, invece, prosegue venerdì 6 marzo con la commedia “Due botte a settimana” che gioca continuamente sul rapporto tra teatro e “live” insistendo sulla diversità specifica che differenzia il mondo del teatro da quello del reale: la quarta parete; cioè quel muro immaginario che divide l’attore teatrale dal suo pubblico e che invece l’artista live “rompe” continuamente cercando un rapporto, un’interazione, un contatto con esso. In scena Marco Marzocca e Leonardo Fiaschi, che daranno vita a colpi di scena in una commedia in due atti che non rinuncia al ritmo incredibile di battute alle quali ci ha abituato il teatro comico moderno per arrivare attraverso tanti personaggi interpretati dagli attori, fino a un finale veramente sorprendente.

Venerdì 13 marzo Enrico Pieranunzi (pianoforte), Mauro Beggio (batteria) e Luca Bulgarelli (contrabbasso) saranno i protagonisti di “FelliniJazz. Omaggio a Federico Fellini”, appunto un omaggio al regista di grandi capolavori cinematografici come I vitelloni, La Strada, La Dolce Vita e tanti altri, le cui colonne sonore sono ormai lontane nel tempo e nella memoria. Realizzando nel 2003 per la Camjazz, nell’album Fellinijazz Enrico Pieranunzi dava nuova luce alle splendide musiche composte da Nino Rota per quei film.

Giovedì 19 marzo un’altra grande signora del teatro italiano è attesa al Garibaldi di Enna, questa volta si tratta di Pamela Villoresi interprete di “Viva la Vida”, spettacolo liberamente tratto dal monologo di Pino Cacucci, adattato e diretto da Gigi Di Luca, che porta in scena la voce della molteplice natura di Frida Kahlo, una donna capace di afferrare con determinazione la propria sofferenza, elevandola ad una dimensione poetica.

Ancora musica il 19 aprile con lo straordinario concerto del pianista e compositore Steve Kuhn, un gigante assoluto nel panorama jazz internazionale di tutti i tempi, accompagnato da Steve Swallow (contrabbasso) e Bill Drummond (batteria).

La Stagione “Flussi continui” del Teatro Garibaldi di Enna si conclude domenica 3 maggio con uno straordinario spettacolo di Alessandro Serra: “L’ombra della sera” di cui è protagonista Chiara Michelini, ispirato alla vita e all’opera di Alberto Giacometti, il cui universo risuona in una trama silenziosa e essenziale, composta di immagini e di movimento.

TEATRO RAGAZZI

Sono cinque i titoli riservati al pubblico più giovane che anche quest’anno potranno assistere a diverse tipologie di spettacoli teatrali affinché possano appassionarsi al teatro nelle sue più diverse declinazioni. Sabato 14 dicembre (con replica domenica 15 dicembre, sempre alle ore 17.30) si parte con il musical “La Contea dei balocchi” e si prosegue lunedì 6 gennaio con “Hansel, Gretel e il segreto della strega” della compagnia calatina Nave Argo. Iridiana Petrone firma uno spettacolo liberamente ispirato alla nota favola dei fratelli Grimm che, utilizzando le tecniche del teatro d’attore unite ad un originale uso delle musiche e di alcuni elementi del teatro di figura, propone diversi spunti di riflessione sulle dinamiche relazionali tra fratelli e sul valore della famiglia.

Reduce dal successo ottenuto al XXIV Festival Internacional de Teatro Còmico de Maia (Portogallo), arriva a Enna domenica 9 febbraio “Los 4 Cobre” di Theatre Degart, compagnia siciliana punto di riferimento della visual comedy e del clown, che portain scena uno spettacolo innovativo e adatto a tutte le età che fonde l’arte delle maschere (realizzate dai maestri mascherai, ultimi discepoli del compianto artista padovano Donato Sartori) alla poetica dei clown, incontrandosi nella comicità: una comicità “muta” ma rumorosa, mai volgare, che in un susseguirsi di quadri familiari affronta il delicato tema della tempesta mediatica a cui siamo sottoposti e che risucchia tempo ed energie alle relazioni e agli affetti. Domenica 23 febbraio sarà la volta di “(Una) Regina”, spettacolo di e con Stefania Ventura e Gisella Vitrano, che affronta uno dei passaggi iniziatici fondamentali nella vita di ogni essere umano: la necessità di conquistare giorno dopo giorno piccoli momenti di autonomia e di emancipazione: un tema che comincia a maturare fin dall’infanzia con l’arrivo dei primi “no!”, attimi di rottura necessari allo sviluppo della propria identità, che richiedono tempo per essere verbalizzati in base all’indole più o meno incline a dimostrare il coraggio e la determinatezza che questi delicati momenti comportano. La stagione dedicata ai più piccoli si conclude il 15 marzo con “Tivvù non mi piaci più!”, uno spettacoli di Valentina Ferrante che tra musica, poesia e danza tenta di risvegliare il pubblico dall’isolamento creato dai nuovi marchingegni elettronici. Obiettivo dello spettacolo è alimentare la creatività e la condivisione col gioco, con la lettura e con l’arte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *