Una giornata intensa per l’Associazione Italiana Insegnanti di Geografia, sezione Sicilia

Cambio al vertice dell’AIIG Sicilia. Le scenario dello Stretto di Messina e la Luce della Lanterna del Montorsoli a corteo della cerimonia per la presentazione del nuovo direttivo regionale: Nuovi Orizzonti Geografici.

Nell’incantevole scenario della sala museale di Villa Bosurgi, a Messina, è stato presentato il nuovo direttivo regionale dell’Associazione Italiana Insegnanti di Geografia (AIIGSez.Sicilia), capitanato dalla professoressa Elena Di Blasi,  prof. associato di Geografia Politica ed Economica presso il Dipartimento di Scienze Giuridiche e Storia delle Istituzioni dell’Università degli Studi di Messina.

All’incontro erano presenti  il Prof. Giovanni Moschella, delegato del Magnifico Rettore e Direttore del Dipartimento di Scienze Giuridiche e Storia delle Istituzioni dell’Università degli Studi di Messina e molti docenti universitari.  

Una manifestazione che si è svolta in diversi momenti. Infatti, la mattina si è svolta l’escursione al Forte San Salvatore e alla Lanterna del Montorsoli, curato dal Prof. Claudio Gambino, ricercatore di Geografia presso l’università Kore di Enna e consigliere AIIG sez. Sicilia con delega all’organizzazione dei convegni e degli eventi culturali, che è stato raggiunto dai partecipanti via mare grazie al supporto della Capitaneria di Porto AMS Messina, grazie al Comandante Antonio Samiani, e poi via terra.

Al Forte l’escursione è stata guidata dal Maresciallo Giovanni Bonfiglio con una dotta descrizione dei luoghi ed il gruppo è stato ricevuto dal Distaccamento della Marina Militare di Messina, dal Capitano di Vascello Santo Legrottaglie. 

La seconda parte della manifestazione si è svolta a Villa Bosurgi ed è stata curata dalla professoressa Nancy Messina, docente di scuola primaria presso l’istituto Comprensivo Giovanni XXIII di Messina e Dottore di ricerca presso l’Università di  Extremadura.

La neo presidente Di Blasi nel suo discorso d’apertura ha così introdotto i lavori: “benvenuto anche a nome dei componenti del Consiglio Direttivo per essere presenti a questo incontro, organizzato dall’AIIG Sicilia,  da me fortissimamente voluto per 2 ordini di motivi. Il primo per Conoscersi, ritengo infatti che in un’associazione è fondamentale la conoscenza tra i soci per confrontarsi e condividerne gli scopi; il secondo per la disciplina, ovvero la Geografia, unico comune denominatore, per la maggior parte di noi che insegniamo nei vari ordini e gradi e che sempre più oggi viene studiata anche in un’ottica interdisciplinare e multidisciplinare“. 

La professoressa ha continuato, sottolineando come: “Nell’attuale momento storico,  in cui tutti  i sistemi di riferimento della vita sociale, culturale ed economica mostrano la debolezza dei propri contenuti strutturali, la geografia sembra essere diventata la cenerentola di tutte le discipline, in quanto ritenuta inutile per la formazione delle nuove generazioni. Ciò è il risultato della riforma Gelmini, il ministro allora si  mostrò  sordo ai richiami dei geografi e tagliò indiscriminatamente gli insegnamenti nelle scuole. Se un ministro, decide di ridurre il quoziente disciplinare della geografia, è perché le informazioni che gli sono pervenute dalle scuole e dalle università non hanno esaltato l’utilità della materia, guarda caso proprio nel momento della globalizzazione, e anziché riflettere sull’importanza strategica della disciplina come valore formativo e culturale, ha operato una scelta deleteria per la società e punitiva per tutti i geografi. E’ stato un provvedimento inopportuno perché la geografia è a disciplina indispensabile per comprendere il mondo in cui viviamo“.

Inoltre la  presidente ha ringraziato sia  la prof. Nancy Messina per la passione e il grande impegno profusi per la buona riuscita dell’evento che il Prof. Claudio Gambino per l’impeccabile organizzazione dell’interessantissima escursione che ha preceduto l’evento.

La serata è proseguita con un apericena, allietata dall’intrattenimento musicale dei maestri Anna Maria Rotondo (pianoforte) e Francesco Tusa (violino) e con la visita alla mostra fotografica dedicata alla storia della stessa Villa Bosurgi.

La manifestazione è realizzata grazie al contributo dei seguenti sponsor: Photo In, Libreria Bonanzinga, Globus Magazine, Mantineo Fiori; Ars Nova Messina; Lisciotto Viaggi; Tipografia Incisoria, Marina del Nettuno.

QUESTO IL NUOVO DIRETTIVO REGIONALE:

Presidente: Prof. Elena Di Blasi, Prof. Associato di Geografia Politica ed Economica presso il Dipartimento di Scienze Umane e Sociali dell’Università degli Studi di Messina

Vicepresidente e Tesoriere Prof. Leonardo Mercatanti, ricercatore di Geografia presso l’Università degli studi di Palermo

Segretaria Prof.ssa Nancy Messina, docente di scuola primaria presso e Dottore di Ricerca presso l’Università di

Consigliere referente dei rapporti con le Università Prof. Alessandro Arangio, Ricercatore T.D. di Geografia Politica ed Economica presso l’Università di Messina,

Consigliere referente per l’organizzazione e il coordinamento di convegni ed eventi culturali Prof. Claudio Gambino, Ricercatore T.D.di Geografia presso l’Università Kore di Enna 

Un pensiero su “Una giornata intensa per l’Associazione Italiana Insegnanti di Geografia, sezione Sicilia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *