Un detto, una credenza, un popolo: “Napoli e’ na parola” di Marco Simeoli

La Fondazione Panetti sposa la comicità napoletana

 

 

 

 ROMA. Un detto, una credenza, un popolo: “Napoli è na parola”. Così l’attore Marco Simeoli ha sintetizzato il suo spettacolo teatrale.

Un’ opera che esalta il lato creativo e geniale, tipico della tradizione partonepea. Un omaggio all’autentica napoletanità. Ai Totò, agli Eduardo De Filippo, ma anche ai poeti, ai cantanti, e alle scene di vita di quotidiana esclusive del capoluogo campano.

Dal serio al faceto, dal drammatico al melodico, Napoli è una terra magica e poliedrica.

Lo spettacolo, ha avuto grande successo,grazie ai temi interessanti ma grazie anche all’indiscusso talento di Simeoli, attore di scuola Proietti. Spettacolo che Simeoli, in collaborazione con la Fondazione Emanuela Panetti,  ha deciso di riproporre nella Capitale, sabato 30 novembre alle ore 20,30, presso l’AUDITORIUM CATERINA DI S. ROSA  di Via delle Sette Chiese,243.  

Special guest, l’icona della canzone napoletana Miranda Martino, che nel corso della serata, delizierà il pubblico con brani tipici del suo repertorio.

I proventi saranno devoluti per il il progetto “Sorriso Terapia”, che la Onlus Panetti ha messo in atto presso l’ospedale Bambino Gesù di Santa Marinella (RM). Per saperne di più, è possibile visitare l’indirizzo internet della Onlus Panetti : www.fondazioneemanuelapanetti.it . Lo spettacolo di beneficenza è patrocinato dalla Regione Lazio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *