Ultima campagna navale di Nave Maestrale della Marina Militare

Tre giornate di convegni all’insegna dell’operato della Marina Militare.

Il comandante marittimo di Sicilia contrammiraglio Nicola De Felice annuncia il disarmo della fregata Maestrale della Marina Militare. Molto presto altre navi sono in programma verso il disarmo, ma grazie al programma “Navale di Emergenza” la Marina Militare sicuramente potrà mantenere la perfetta funzionalità ed efficienza operativa in tutto il nostro mare italiano, cosi è  stato l’annuncio ufficiale  dell’ammiraglio Nicola de Felice. La Maestrale è stata  un cimelio di storia negli ultimi anni, partecipando a molteplici missioni  nazionali e  internazionali con  un qualificato  equipaggio,  come si  vanta  da anni la Marina Militare.

Il comandante  della fregata  Giuseppe Rizzi  ha voluto sottolineare  la partecipazione  alla Guerra del Golfo e  soprattutto al salvataggio  di  migliaia di clandestini e profughi  con la massima  collaborazione  di Mare Nostrum. Con grande entusiasmo, l’ammiraglio De Felice invita a  visitare la Maestrale  prima del rituale saluto alla nazione, con tutti le autorità locali  con  la presenza di personalità  del settore industriale quale Confindustria, l’Università degli Studi di Catania, ST Microelectronics , SELEX e  un comitato della  fondazione  Telethon, contribuendo con  impegno  civile ad una raccolta di  fondi. Tre giornate  di eventi  seguiti da convegni che hanno offerto ai  prestigiosi diverse esibizioni live a  cura del Gruppo musicale  “SAMARCANDA”.

Martedì 17 novembre alle ore 16,00 è iniziato il convegno “Medicina, trasporti ed ingegneria”  tre aspetti della portualità  e flotta verde della Marina Militare. La seconda giornata di  mercoledì  18 novembre alle ore  16,30 è stata caratterizzata dal convegno  su “Il ritrovato ruolo del Mediterraneo”. Giovedì  19 novembre  ore  11,00 ha avuto luogo un focus  su  “Le opportunità  di  crescita  economica e le esigenze di  sicurezza del paese in  ambito  marittimo” e nel pomeriggio  alle ore 16,30  si è svolto un convegno  su  “Le  innovazioni  elettroniche  ed  informatiche  nel  dominio marittimo” il  tutto  sempre  a  cura  della  Marina Militare. Così commentano, con tantissimo orgoglio, il comandante  Maurizio Lucariello assieme all’ammiraglio Paolo Gaetano Russotto gradito ospite: “Il codesto messaggio  deve  arrivare soprattutto  ai  giovani che devono conservare la propria identità ma fare in modo di proseguire nella formazione e nella giusta professionalità lavorativa per un futuro migliore”.

L’innovazione e le soluzioni  tecnologiche (ST e SELEX) sono  l’unica chiave,  in un contesto precario a causa della crisi economica, con  adeguate soluzioni tecnologiche per  una  giusta  competitività  delle imprese. Non è  mancato  lo  stile, la fermezza  e l’eleganza  Militare, nelle persone presenti  alla  manifestazione:  il contrammiraglio (CP)  Nunzio Martello direttore della Direzione Marittima del porto di Catania, l’Ammiraglio Fabio Antonio Virgulti e  tantissime  altre presenze  di comandanti  di vascello e capitani di corvetta. Le tre giornate di  convegno  sono state programmate,  coordinate e moderate dal capitano di corvetta  Andrea  Labate. Nel corso  della  manifestazione sono state sollevate molte domande e curiosità riguardo i vari episodi della Marina Militare che hanno coinvolto il territorio, stimolando un forte entusiasmo. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *