Trapani, ennesima disfatta. Cosmi: “Ora basta!”

I granata sono stati travolti dal Bari allo Stadio San Nicola, 3-0 il punteggio al fischio finale. Serse Cosmi: “D’ora in poi non saranno tollerate altre situazioni simili”.

cosmi

Tre pere, e a casa. Il Trapani ingoia l’ennesimo amaro boccone della stagione, soccombendo a Bari per mano dei galletti. Doppietta di Monachello e Ivan, per un 3-0 che non lascia alcuno spazio ad alibi o considerazioni di sorta. Tutti in ritiro, fino a fine anno se necessario! Questo è quanto disposto dal club granata in accordo con il tecnico Serse Cosmi, amareggiato e arrabbiato come non mai.

Ammette responsabilità e non lascia spazio a scuse di nessun genere. “Non saranno tollerate altre situazioni simili. Adesso basta!” ha tuonato l’allenatore a fine gara. E quella del San Nicola forse non era la migliore per risalire la china e tornare finalmente a vincere, cancellando dalla caselle dei successi quell’amarissimo e sconvolgente zero che dopo dieci giornate pesa, pesa come se fosse un macigno. Ma è anche vero che è difficile, se non impossibile, accettare l’atteggiamento molle sul rettangolo verde degli undici beniamini del popolo trapanese.

Dall’arrivo del ds Sensibile alla conduzione di un mercato sì attento, come sempre, alle occasioni migliori dai campionati minori ma anche volto a confermare le punte di diamante che l’anno scorso hanno quasi materializzato la Serie A in quel di Trapani, sembra impossibile una involuzione di questa portata. Ma i fatti sono e rimangono incontrovertibili.

Infortuni, delusioni, qualche illustre cessione dietro e il cambio di portiere non possono di certo aver retrocesso all’ultima posizione in classifica la formazione siciliana. I dettami tattici del mister che l’anno scorso sono valsi una travolgente cavalcata non possono essere diventati inefficaci.

Una questione psicologica, mentale… definitela come volete. Il Trapani ha perso la testa e non è al momento capace di ritrovarla e metterla sulle spalle per riprendere il cammino. Contro il Benevento, nel prossimo turno, potrebbe non essere tollerato un altro passo falso e forse a quel punto la testa che potrebbe saltare sarebbe proprio quella di Cosmi. La guida tecnica è sempre stata salda, effettivamente l’effervescente perugino non sembra essere responsabile più di altri.

I protagonisti del campo hanno deluso, e di molto, le aspettative. Ma nulla è ancora perso. Quanto è importante salvare questa Serie B, così preziosa per la città e per la società. Bastone, bastone e ancora bastone. Ritiro ad oltranza, lavoro sul campo. Prima che sia troppo tardi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *