Trapani-Catania, nessuna limitazione. Occhio però alla capienza…

Nessun problema tra le due tifoserie, ma c’è la questione capienza: è questo il dilemma dell’Osservatorio che ha momentaneamente sospeso la vendita dei biglietti agli etnei

61016350_374778900048732_9125922278335315968_n

Non ci saranno limitazioni dovute a possibili scontri, questo è certo. Si sa infatti che tra Catania e Trapani, inteso anche come le rispettive tifoserie, c’è un profondo rispetto e un’amicizia pluriennale e, negli ultimi incontri tra le due squadre, non si sono mai verificati scontri tra le tifoserie. Per questo l’idea di un possibile divieto per la trasferta in Sicilia occidentale dei tifosi rossazzurri è da escludere, almeno per queste motivazioni. Tuttavia non sono da escludere del tutto altre possibili brutte sorprese.

La Lega ha dovuto infatti sospendere la vendita dei tagliandi al settore ospiti per la partita di ritorno che si disputerà la prossima domenica e che sancirà in maniera definitiva quale delle due squadre, uniche rimaste del girone C, approderà alle Final Four. “Per l’incontro di calcio Trapani-Catania – si legge nel documento rilasciato – l’Osservatorio sospende il giudizio al fine di approfondire l’analisi dei rischi connessi alla gara e, nel contempo, incarica la Lega Italiana Calcio Professionistico di non avviare la vendita dei tagliandi fino all’assunzione di determinazioni in merito“.

A cosa è dovuto questa (momentanea) sospensione della vendita dei biglietti? Come detto, è da escludere che si possa trattare di motivi di sicurezza legati al rapporto conflittuale tra le due tifoserie e ai precedenti. Più probabile invece che l’Osservatorio, consapevole della grande mole di tifosi catanesi prontissimi a supportare gli etnei nella trasferta di Trapani, stia tenendo in considerazione il ristretto numero di accessi possibili nel settore ospiti dello stadio trapanese e, onde evitare lì sì problemi di ordine pubblico legati alla capienza, stia cercando una soluzione che possa in qualche modo non vietare la trasferta ai tifosi rossazzurri ma allo stesso tempo inserire delle restrizioni che possano impedire la nascita di problemi. Bisognerà attendere quindi ancora qualche giorno per capire alla fine quelle che saranno le decisioni in merito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *