Torre del Grifo: torna a parlare Pulvirenti

Torna a parlare l’ex presidente del Calcio Catania, Antonino Pulvirenti, davanti alla stampa dopo la “burrasca” delle ultime stagioni

3

Nella giornata odierna alle ore 11:30 presso la sala conferenze di Torre del Grifo Village è tornato a parlare il patron del Calcio Catania, Antonino Pulvirenti, accompagnato in conferenza stampa dall’amministratore delegato rossazzurro Pietro Lo Monaco.

Conferenza iniziata con una breve introduzione, proprio dell’a.d. del Catania che ha poi lasciato subito la parola a Pulvirenti.

Molti gli argomenti quelli discussi dall’ex presidente etneo, che ha chiesto pubblicamente scusa alla piazza ed a tutti coloro che hanno sofferto del declino della società degli ultimi anni, sia per quanto accaduto che per le “amare” parole rilasciate a Sky, due anni fa nei confronti del pubblico.

Il primo punto analizzato da Pulvirenti, dopo questa breve introduzione, è stata la puntualizzazione sui pagamenti effettuati dal gruppo Finaria per uscire dall’ingente debito che aveva riscontrato l’azienda nelle ultime stagioni. Adesso, come detto dallo stesso, la società è perfettamente in regola con tutti gli arretrati.

Detto ciò, è stato trattato anche l’argomento inerente alla vicenda dei “treni del gol” che ha conseguito a tutti i disastri riportati dal Catania fino ad oggi, come la retrocessione  a tavolino in Serie C.

Parole dette anche sull’arrivo, nel 2014, di Pablo Cosentino, definito dallo stesso Pulvirenti, “il suo più grande errore, che l’ha portato a fare errori che non avrebbe mai immaginato di commettere” . Cosentino che, inizialmente, entrò all’interno del club per occuparsi del calciomercato, motivo che portò alla rottura con l’allora a.d. rossazzurro Sergio Gasparin.

“Per tutto questo tempo il Calcio Catania è stato in vendita, ma nessuno si è presentato” ha detto Pulvirenti, aggiungendo che, una volta risolti tutti i suoi problemi giudiziari, sarebbe davvero molto onorato di poter ritornare alla guida del Catania in veste di presidente.

Pulvirenti ha anche ringraziato Lo Monaco che, come rilasciato dal patron rossazzurro, “è stato uno degli artefici della rinascita finanziaria del Catania fino ad ora. Un Catania, che fino ad un anno fa si trovava sull’orlo di un completo disastro”. 

Alla domanda, come si aspetta il futuro della squadra, Pulvirenti ha risposto in modo molto cauto ma deciso, dicendo che:”pian piano, l’obiettivo del Catania è quello di ritornare in Serie A, ma con calma e con compiendo un passo alla volta”.

C’è voluto davvero tanto coraggio per tornare davanti alla stampa per l’ex presidente Pulvirenti, che ha dimostrato di avere tanta voglia di riscatto nei confronti della squadra, del pubblico e della città.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *