Torre del Grifo, Sottil: “Dobbiamo migliorare mentalmente”

Le parole di mister Andrea Sottil alla vigilia del match interno contro la Cavese in programma domani alle 14:30 al “Massimino”

d897d16e-e7ec-4bd1-98d0-476ccdc44348

Si è svolta questa mattina alle ore 12:15 presso la sala stampa di Torre del Grifo Village la consueta conferenza del tecnico etneo Andrea Sottil. Queste le parole del mister rosso-azzurro alla stampa presente.

“Abbiamo appena trascorso una bella settimana di allenamenti. Grande concentrazione e grande consapevolezza che si può fare di più e, dobbiamo dimostrare che non è tutto negativo come si vuole fa credere. C’è una situazione serena anche se sappiamo che chiaramente in alcune fasi di gioco dobbiamo essere più cattivi per concretizzare a rete, soprattutto negli ultimi venti metri. Abbiamo anche visto molti video e abbiamo analizzato le fasi di gioco anche teoricamente”.

Su Lodi e Marotta: “Francesco è a completa disposizione capace di poter svolgere più ruoli nell’undici. Può fare il trequartista così come può fare il centrocampista centrale o la mezzala. Può interpretare dunque vari ruoli”. Marotta, invece, è un calciatore che in fase offensiva può essere abbastanza malleabile. Gioca tranquillamente da prima o seconda punta e lo si può utilizzare anche in posizione più arretrata”.

“Non abbiamo subito cali fisici, la squadra sta bene ed abbiamo ottimi valori e spesso la predominanza nell’area avversaria. Entrare in campo senza serenità mentale rischia di condizionare tutto l’andamento del match. Per esempio nella sfida al Sassuolo scendendo in campo contro un’avversaria di Serie A  ti permette di essere più “sbarazzino” non avendo, tra virgolette, nulla da perdere. Dobbiamo fare di più anche se i risultati sono arrivati. Abbiamo battuto la Reggina che la settimana dopo è andata a vincere 2-0 contro la Casertana. Noi dobbiamo battere ovviamente la Reggina ma dobbiamo essere capaci di scendere ogni settimana con quella freschezza mentale che ci possa permettere di risolvere tutte le partite”. 

Infortuni: ” Llama si è aggregato nuovamente al gruppo. Non ha ancora grande ritmo essendo rientrato da tre giorni ma se ci fosse la possibilità di farlo giocare anche per poco, potrebbe essere utilizzato”.

Sui tifosi: “Catania è una grande piazza che sente tantissimo i colori rosso-azzurri, ma come dico sempre ai ragazzi, dobbiamo essere noi a riportare la gente allo stadio che, giustamente, non è molto soddisfatta del nostro rendimento in questo momento. Se ci fischiano un motivo ci sarà e dobbiamo essere noi a far mutare quei fischi in applausi. Contro la Sicula Leonzio era come se fossimo in casa. C’erano più di mille persone dalla nostra parte e dovevamo essere noi ad accenderli, conquistando un calcio d’angolo, con i contrasti e con l’atteggiamento giusto“.

Catania che scenderà in campo domani al Massimino contro la Cavese alle 14:30. Match valido per la diciottesima giornata di questo girone di andata del Girone C di Serie C.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *