Il Tirreno clou del Campionato Siciliano Rally

Con la sedicesima edizione del rally organizzato da Top Competition il 10 e 11 Agosto si apre la seconda fase della avvincente serie regionale

Nastasi

Dopo una lunga pausa di campionato, si torna a correre nel fine settimana sulle strade del messinese con l’affascinante notturna del Rally del Tirreno. Un tuffo nel passato, quando le gare si disputavano per buona parte di notte e la luce fari e il rombo dei motori tenevano sveglie migiliai di appassionati. Anche in questa occasione il Rally Del Tirreno ha riscosso grande successo sin dalle prime battute con oltre 100 iscritti molti dei quali in lotta per il titolo assoluto siciliano e le graduatorie di classe. L’occasione per movimentare le classifiche è data dall’alto coefficiente di 2,5 e dalla presenza di molti big a caccia di punti. Fra questi i più accreditati sono il messinese Andrea Nastasi che in coppia con Giacomo Vercelli porteranno in gara la Renault Clio di classe R3C nei colori del Team del Mago e gli alfieri della CST Salvatore Lo Cascio – Michele Castelli sull’affidabile Peugeot 106 di gruppo A. Lo Cascio al momento giuda la classifica  under 25 assieme ad Alessio Profeta che sarà al via con importanti ambizioni su sulla Skoda Fabia di classe R5

Interessante la lotta anche in R2B, dove Vincenza Allota proverà ad insidiare la leadership di Gaspare Ancona qui in coppia con Carlo D’Agostino su Peugeot 308. La Alotta divide la sua Renault Twuingo con Loredana Ordile, a sua volta prima nella graduatoria di campionato fra le navigatrici davanti ad Erminia Rizzo anche lei in gara al Tirreno.

Per quanto riguarda il gruppo A  in classe A7, favorito Nazareno Pellitteri al volante della Renault Clio, con Salvatore Sfogliano su Uno Turbo pronto a rilanciare la sfida; in A6 a fronteggiare Lo Cascio ci sarà  un altro giovane: Michele Coriglie anche lui su Peugeot 106; in A5 da tenere d’occhio Giammarco Foti su Peugeot 205 rally e Salvatore Nardo sulla 106 rally.

In gruppo N, classe N3 lotta serrata fra i primi quattro del campionato, Mario Miraglia, Cesare Cassarà, Giovanni Lanzalaco e Santo Randazzo tutti su Renault Clio, in N2 fra i 17 iscritti spiccano i nomi di Vincenzo Chianetta e Salvatore Farina entrambi al via su Peugeot 106.

Presente al Tirreno  con la Peugeot 106 Antonino Miragliotta portacolori Nebrosport e leader di Racing Start plus Classe 1600 che divide con Elisabetta Franchina.

LA CST Sport,il Team Phoenix e la Real Cefalù rilanciano la sfida alla Project Team che al momento guida la classifica riservata alle scuderie.

A dar luce a  questa edizione della classica messinese ci sarà il blasonatissimo Totò Riolo che con la Skoda Fabia R5 parte da assoluto favorito, insieme a lui molti vincitori delle passate edizioni che potranno ambire a posizioni di rilievo pur non essendo interessati al Campionato Siciliano.

Con queste notevoli aspettative il 16° Rally del Tirreno che entrerà nel vivo sabato con le verifiche tecnico/sportive e lo shakedown, prenderà il via un minuto dopo la mezzanotte di domenica 11 agosto dalla Piazza Matrice di Saponara, dove in mattinata alle 10:30 è previsto l’arrivo.

In contemporanea si di sputerà il 3° Historic rally : saranno I palermitani Mimmo Guagliardo e Franco Granata gli uomini da battere per l’occasione in gara test con la Porsche 911  della Island Motorsport. Dovranno vedersela con Antonio Di Lorenzo e Franco Cardella già vincitori nel 2017  anche loro su una vettura tedesca. Per quanto riguarda il Campionato Regionale Autostoriche ci sarà in primo raggruppamento l’attuale leader Pierluigi Fullone sulla Bmw 2002 anch’essa con I colori della Island Motorsport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *