Teatro: ultime repliche di “U Vaccinu”, la rilettura in chiave contemporanea di Martoglio

La Compagnia Fabbricateatro ride e riflette, con sarcasmo e ironia, sulle pandemie di ogni tempo. Dal 3 al 6 settembre al Giardino Pippo Fava di Catania, con la regia di Elio Gimbo, vanno in scena le ultime repliche della riscrittura in chiave contemporanea di ”U Contra” dell'autore belpassese.

U Vaccinu_Fabbricateatro

Ultime repliche da giovedì 3 a domenica 6 settembre (sempre alle ore 21.15) nel Giardino Pippo Fava (via Caronda 82, Catania) del fortunato spettacolo“'U Vaccinu”, la fortunata produzione della Compagnia Fabbricateatro, accolta dai favori di pubblico e critica, che riscrive in chiave contemporanea de 'U Contra di Nino Martoglio. La commedia diretta da Elio Gimbo, originariamente ambientata alla Civita, nella versione di Fabbricateatro si sposta a San Cristoforo, tra neomelodici e zumba, dove il piccolo spaccio che si cela dietro alle quarare di pasta ca triaca fanno da scenario, tanto grottesco quanto realistico, alla vicenda che ha per protagonista il “saccente” Don Procopio, interpretato da Savì Manna. Al suo fianco Cinzia Caminiti nel ruolo di Zia Saridda, Carmelo Zuccaro in quello Don Cocimo Benanti, Sabrina Tellico è Zia Ciccia, Daniele Scalia è Don Pietro, Marco Cambiano il dottore, Alessandro Chiaramonte Peppino, Paola Collorafi è Donna Concetta, Francesca Coppolino Agatella, Carmelo Incardona Pippo, William Signorelli Nitto e Marilena Spartà Betta. Elio Gimbo firma una messa in scena ilare e surreale dal ritmo incalzante, che offre più di uno spunto di riflessione - dalle fake news alla dispersione scolastica nei quartieri popolari - senza mai tradire Martoglio, ma anzi restituendoci una visione moderna di una commedia scritta poco più di 200 anni fa. 80 minuti di melodioso dialetto catanese per ridere, ma anche riflettere, sull'emergenza Coronavirus e sulle pandemie di ogni tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *