Taormina Opera Stars 2018: conclusa l’ultima serata al Teatro Antico

L’incantevole Teatro Antico di Taormina, ha accolto Tosca, una delle più famose opere liriche italiane interpretata da artisti professionisti che si sono esibiti nuovamente sul palco, accolti dagli applausi dell’immenso pubblico

39968449_453467885156303_7738264571730722816_n

Martedì 21 agosto, si è conclusa l’ultima serata della 5^ edizione del Taormina Opera Stars. In scena ancora una volta la Tosca di Giacomo Puccini, opera teatrale melodrammatica suddivisa in tre atti. Lo spettacolo ha avuto luogo alle ore 21:30 presso il Teatro Antico della fantastica città di Taormina ed è stato organizzato dall’associazione socio-culturale Aldebaran. L’orchestra è stata diretta dal Maestro Gianna Fratta, con a seguito il Maestro del coro Gaetano Costa e infine la scenografia di Daniele Barbera. Il presentatore che ha introdotto la serata commenta: «È una rappresentazione di un momento di spettacolo in cui vi è una sinergia straordinaria che rappresenta davvero il massimo, la sublimazione dello spettacolo, dell’arte, della cultura e anche il modo di stare insieme tra artisti e professionisti». Intervenuto anche il vice sindaco di Taormina Enzo Scibilia che ha dato il benvenuto a Taormina e ha spiegato ciò che è successo questa estate: «Qui c’è la storia, è un luogo magico, in sessanta giorni più di cinquantuno spettacoli. È stato massacrante per questo sito, qua c’è la storia, non si può fare questo. Taormina ama l’arte, l’arte ama Taormina, ma l’arte con la A maiuscola. Noi faremo di tutto l’anno prossimo per porre un rimedio a tutto questo». Taormina Opera Stars ha anche scelto di premiare il soprano venezuelano di fama internazionale Inés Salazar, chiamata dal maestro Pavarotti durante il centenario a Roma e salita sul palco accolta da un sonoro applauso. Ha ringraziato per avuto l’onore di aver interpretato un personaggio importante come Tosca e infine ha aggiunto: «Un augurio speciale ai ragazzi che si presenteranno stasera e che possano avere grandissime soddisfazioni, stasera e ogni volta che rappresenteranno quest’opera di nuovo». Prima dell’inizio dello spettacolo, si è voluto ricordare nuovamente la tragedia del ponte di Genova, ciò che è successo in Calabria e anche ricordare che vi sono 177 migranti sulla nave Diciotti a Catania, in attesa dello sbarco e della solidarietà dei cittadini.

L’opera

La Tosca, famosissima opera lirica del compositore italiano Giacomo Puccini su libretto di Luigi Illica e Giuseppe Giacosa, è una breve storia d’amore che termina in maniera tragica con la morte di tutti i personaggi. È stata interpretata per la prima volta nel 1900 a Roma. L’opera contiene molti colpi di scena ed è ambientata nell’epoca della Repubblica Romana ottocentesca. Il pittore Mario Cavaradossi (interpretato da Francesco Anile) incontra ed offre aiuto a Cesare Angelotti console della Repubblica, fuggito da Castel Sant’Angelo. Sopraggiunge poi l’amante Floria Tosca, presa in preda da un attacco di gelosia, perché si accorge che Cavaradossi sta dipingendo il volto della marchesa Attivanti. In seguito arriva in scena il barone Scarpia, capo delle guardie del Pontefice, che ha come obiettivo la conquista di Tosca oltre alla cattura di Angelotti fuggito con il pittore. Ordina l’arresto di Cavaradossi, costringe Tosca ad avere una relazione con lui e a rivelare il posto in cui si è nascosto Angelotti. Tosca accetta, ma infine riesce ad uccidere Scarpia con un coltello. Una volta morto il barone, corre a salvare il suo amato Mario, ma scopre che è stato ucciso. Tosca non sopporta il dolore di aver perso il suo amante, così si suicida gettandosi dal Tevere.

39934517_1239023259572455_4628630875590885376_n

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *