TaoFilmFest-Melanie Griffith: il divorzio ti fa bella

Per il red carpet del TaoFilmFest ha sfilato anche Melanie Griffith, unico neo…che saltava all’occhio.. il nome di Antonio, suo ex marito, cancellato dal tatuaggio

Niente domande personali, per favore“. Melanie Griffith non vuole parlare del suo divorzio con Antonio Banderas, ma ammette di aver provato a sedurre Harrison Ford durante le riprese di “Qualcosa di travolgente”. “Era troppo sexy, troppo sposato”, dice di lui l’attrice al Taormina Film Festival. Una vendetta nei confronti di Banderas? Può darsi. Quello che è certo, è che la Griffith ha risposto in modo molto vago riguardo l’unica domanda sulla burrascosa storia con l’attore spagnolo, e quando le si chiede se farà con lui il film in pre-produzione Akil, risponde :”non so che succederà di quel progetto“.

Si vede che il divorzio le fa bene, l’attrice non è mai stata così bella come oggi.

Quindi bella, ma anche agguerrita ed applaudita quando ha dichiarato la superiorità intellettuale delle donne sugli uomini.

Niente trucco, capelli raccolti, pantaloni, e scarpe basse: la Griffith parla del suo feeling nell’infanzia con Sofia Loren, grande amica di sua madre ‘Tippi’ Hedren, musa/feticcio di Alfred Hitchcock. “Quando avevo cinque anni – ricorda l’attrice, “Hitchcock mi regalò una bara in miniatura con dentro una bambola che aveva la faccia di mia madre, e quel gesto mi sciocco, ma con gli anni capii che era un genio“,  e poi su Sofia Loren: “quando avevo otto anni, mia mamma era con la Loren e Chaplin per La “Contessa di Hong Kong”. E lei con me è stata fantastica, di grande accoglienza, una cosa che ha avuto un enorme effetto nella mia vita“.

L’attrice, capace di performance particolari fin dall’inizio con “Omicidio a luci rosse“, “Qualcosa di travolgente” di Demme, fino a Woody Allen in “Celebrity“, non si reputa un’ icona di femminilità: “Se è successo, non ero tanto intelligente, non me ne sono accorta. Mettevo solo me stessa non c’è stato uno sforzo cosciente“. Ma per la Griffith “le donne sono sicuramente più intelligenti degli uomini. Dobbiamo sfruttare tutte le opportunità per farci sentire“.

La sua esperienza più importante sul set, ricorda: “‘Forse quando ho fatto “Qualcosa di travolgente” con  Harrison Ford. Allora era così bello sexy e sposato, ma ci ho provato lo stesso, ma non c’è stata storia“.

Riguardo le scelte professionali della figlia Dakota Johnson (figlia dell’attore Don Johnson, n.d.r.) dice “Non è affatto facile essere figlia d’arte: devi dimostrare sempre qualcosa. Sarà così anche per Dakota (frequenta l’ultimo anno di high school,17 anni,n.d.r.) che sta per fare un film  “50 sfumature di grigio” con Johnny Depp”.

Il futuro per la cinquantasettenne attrice, sta tutto nella tv: “network come la HBO producono cose straordinarie, molto al di sopra di un cinema che fa solo blockbuster e commedie. Dove sono mai finiti i film d’autore?“.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *