TaoFilmFest – La commedia amara sulla crisi di Virzì sbanca ai Nastri d’Argento 2014

La commedia amara, sulla crisi e dentro la crisi, di Paolo Virzì sbanca a Taormina i Nastri d’Argento 2014

A  ‘Il capitale umano’, dopo il successo ai David, arrivano, infatti, ben sei riconoscimenti su otto candidature. Tra i premi votati quest’anno dai Giornalisti Cinematografici Italiani per il film di Virzì: miglior film, miglior sceneggiatura, miglior attore non protagonista a Fabrizio Gifuni, miglior attore a Fabrizio Bentivoglio, miglior montaggio, miglior sonoro, più il Premio Biraghi andato all’esordiente Matilde Gioli.

Insomma ‘ Il Capitale Umano‘ fa il pieno di Nastri e batte idealmente anche  ‘La Grande Bellezza’ di Paolo Sorrentino che nel 2013 ne aveva vinti solo quattro. Un riscatto, questo per Virzì, che ha forse mancato la selezione agli Oscar con questo film meno appetibile per il mercato Usa, ma non certo meno bello de ‘La grande bellezza‘.

A Pif, va, invece, il Nastro per il miglior regista esordiente con ‘La mafia uccide solo d’estate‘. “Continuerò con ‘La ‘ndrangheta uccide nel weekend, e ‘La mafia cinese, un giorno si, un giorno no’“, scherza Pier Francesco Diliberto, mentre riceve il Nastro.

Francesco Gallo, giornalista dell’Ansa che ha premiato il regista, chiede ‘Ho letto su un settimanale che hai paura del successo, è vero?‘In effetti, prima non mi cagava nessuno,- risponde Pif-‘ adesso mi premiano addirittura qua, l’importante è rimanere coi piedi per terra e non tirarsela troppo’.

Riconoscimenti vanno poi a Ozpetek, Smutniak e Minaccioni per ‘Allacciate le cinture’ ; al produttore  Domenico Procacci e a Matteo Rovere  per ‘Smetto quando voglio’ ; Premio speciale per il successo internazionale ad Alice Rohrwacher, che qualcuno dice abbia generato il forfait di Asia Argento a Taormina. Poi ad Ettore Scola, per ‘Che strano chiamarsi Federico’ con Luciano Ricceri (scenografia). Nastro d’argento per il miglior esordio alla regia “in corto“ a Stefano Accorsi ‘Io non ti conosco’.

La sorpresa dell’anno resta comunque la commedia ad alto contenuto canoro  ‘Song’e Napule’ dei Manetti Bros, che porta a casa ben quattro premi. Daniele Ciprì con una storia siciliana di mafia e redenzione, ovvero, ‘Salvo’ vince per la fotografia; a Milena Canonero, già premio Oscar, ancora un Nastro per i costumi (Grand Budapest Hotel e Something Good).

Il Premio per i giovani, il “Guglielmo Biraghi” va invece alla protagonista esordiente de ‘Il capitale umano’ Matilde Gioli, e a Eugenio Franceschini (‘La luna su Torino’, ‘Sapore di te’ e ‘Maldamore’).

Con loro ritirerà il riconoscimento al festival del cinema di Venezia, a settembre, Lorenzo Richelmy, rivelazione del film di Eugenio Artale ‘Il terzo tempo’, e della commedia di Carlo Verdone ‘Sotto una buona stella’.

A Roma aveva già ritirato il premio anche la protagonista di Salvo, Sara Serraiocco.

Tre menzioni speciali nel segno del Biraghi, a Cannes, a Maria Alexandra Lungu, la Gelsomina del film di Alice Rohrwacher, premiato in concorso per ‘Le meraviglie’; a Davide Capone, protagonista del film di Sebastiano Riso ‘Più buio di mezzanotte’, in concorso alla Semaine de la critique e la piccola Giulia Salerno, straordinaria interprete, nel ruolo di Aria, di ‘Incompresa’.

Premi speciali: il Nastro a Dino Trappetti per i 50 anni della Sartoria Tirelli e alla carriera – consegnati a Roma – per Piero Tosi, Marina Cicogna, Francesco Rosi.

L’attore romano Marco Giallini è il vincitore del “Premio Nino Manfredi” che torna a Taormina quest’anno. Ricevono con lui il riconoscimento intitolato a Manfredi, di cui ricorre quest’anno il decennale della scomparsa, anche Claudio Amendola per il suo esordio alla regia nella commedia e Edoardo Leo.

Sono grata al Sindacato e in particolare alla sua Presidente, Laura Delli Colli”, dichiara la moglie di Manfredi, Erminia, “per avermi proposto di tornare a casa e avermi convinto a farlo. Taormina ha per me un significato speciale e Nino, fino ai suoi ultimi giorni, ha avuto un’attenzione affettuosa dalla stampa cinematografica che oggi quest’iniziativa conferma”.

La premiazione verrà trasmessa martedì 15 luglio in seconda serata su Rai 1.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *