La terza fatica letteraria di Giovanni Manna

Manna

L’autore ha ricavato un simpatico monologo, dal suo libro Ombre di Felicità, dando vita a ‘‘Città che vai, libro che scrivi’ . Uno spaccato della sua  vita quotidiana, immigrato siciliano in terra veneta (come dice il sottotitolo) che con l’ironia solita dei suoi scritti, sviscera usi ed abitudini dei “veneti”