Susan Kempster: un’australiana al Teatro Garibaldi di Enna

La coreografa australiana Susan Kempster firma lo spettacolo di danza “Game Over” al Teatro Garibaldi di Enna.

Quella sottile crudeltà che rende ambigua la natura umana nella performance della Compagnia Borderline Danza, protagonista di un dramma tragicomico.

Game Over5

La Compagnia Borderline Danza fondata dal salernitano Claudio Malangone nel 1998 è protagonista del prossimo spettacolo ospitato sul palcoscenico del Teatro Garibaldi di Enna, l’ultimo di danza contemporanea inserito nella stagione firmata da Mario Incudine e organizzata grazie alla sinergia tra l’Amministrazione comunale e l’Università Kore.

La Compagnia Borderline Danza (che sostituisce lo spettacolo della coreografa Emma Scialfa, precedentemente annunciato) proporrà a Enna, mercoledì 13 aprile alle ore 20.30, “Game Over”, una coreografia firmata dalla coreografa australiana Susan Kempster che vede in scena i danzatori Luigi Aruta, Natalia Cristofaro e Antonio Formisano.

Uno spettacolo intenso dedicato a quando le cose vanno troppo oltre, e qualcuno finisce per farsi male. Questo accade quando finisce il gioco, un gioco inizialmente e apparentemente innocente. Game Over tratta di sottile crudeltà, di ingiustizia e di gelosia, per la necessità di voler essere in gioco, di adattarsi, di voler essere amato. Lo spettacolo, che affronta un aspetto ambiguo della natura umana, inizia proprio con un gioco innocuo e anche divertente, ma si trasforma, piano piano, in un gioco sinistro per i tre personaggi/danzatori che, in scena, giocano la loro parte per dare vita a un tragicomico dramma di vita.

Riconosciuta a livello internazionale Borderline Danza è costituita quasi interamente da un nucleo stabile di danzatori che sviluppa un lavoro di ricerca rivolto a una decodificazione dei linguaggi, cercando di destrutturare il movimento che nasce dalla propria capacità di introspezione e di invenzione e successivamente di analizzarlo, fonderlo o confonderlo tramite i sensi, a materiali provenienti dalla tecnologia, dalle arti visive, dalla musica e dal teatro.

Da qui il nome Borderline, come linea di confine che ridisegna continuamente il concetto di esperienza e di rappresentazione nei suoi protagonisti autori/interpreti, nei suoi esiti spettacolari nei suoi formati e nelle sue sinergie.

Susan Kempster è una danzatrice e coreografa australiana di respiro internazionale, nel corso della sua carriera ha ricevuto due importanti primi premi per la coreografia: a Madrid nel 2002 e a Burgos nel 2006. Le sue coreografie, da lavori più formali a lavori più concettuali fino all’ attuale utilizzo di diversi mezzi di comunicazione, sono stati presentati in Spagna, Inghilterra, Repubblica Ceca, Cile e Italia. Come danzatrice ha lavorato con numerosi coreografi in Australia, Usa e Spagna.

Game Over – Enna, Teatro Garibaldi mercoledì 13 aprile ore 20.30

www.teatrogaribaldienna.it

GAME OVER
Concept e coreografia Susan Kempster
Con Luigi Aruta, Natalia Cristofaro, Antonio Formisano
Produzione La Katalitica/Borderline Danza 2013, Mibact 2013, Regione Campania 2013, Piattaforma AltriOrizzonti, Ra.I.D. Festival

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *