Stupor Mundi, c’è il Balance Trio all’ombra della Torre di Federico

Per il festival musicale organizzato nei luoghi federiciani di Enna si esibirà il trio fondato  dal chitarrista Sergio Munafò, special guest Alfredo Paixao, che propone i classici del jazz, della bossanova e della song italiana d'autore.

Dopo un avvio all'insegna della qualità il “Festival Stupor Mundi” di Enna continua sulla buona strada. Il festival diretto artisticamente dal musicista e compositore Roberto Martinelli e organizzato dalla Cooperativa Olimpo con il patrocinio dell'Amministrazione comunale di Enna prosegue all'ombra della Torre di Federico giovedì 15 luglio alle ore 21.30 con il live del Balance Trio, formazione che fa capo al chitarrista e compositore Sergio Munafò, tra i più amati chitarristi del panorama jazz siciliano, sul palco con la special guest. Alfredo Paixao, bassista brasiliano che vanta collaborazioni con artisti di fama internazionale e il batterista Fabrizio Giambanco.

Il Balance Trio rivisita alcuni tra i più significativi standard della tradizione jazzistica, della bossanova e della song italiana d’autore, non trascurando al contempo brani di propria composizione. Prosecutore della “Old school” americana, il chitarrista e compositore palermitano Sergio Munafò insegna chitarra jazz al conservatorio di musica “Vincenzo Bellini” di Palermo e alla scuola di musica “Cast” di Palermo. Ha suonato più volte con il grande caposcuola italiano della chitarra jazz, Franco Cerri in trio ed in quartetto e con i chitarristi Gigi Cifarelli, Sandro Gibellini, Eddy Palermo. Da 15 anni circa fa parte quindi dell’Orchestra Jazz Siciliana ed ha effettuato concerti nei teatri con musicisti di fama mondiale. Il batterista Fabrizio Giambanco, docente di batteria jazz al Cesm di Catania, e alla Fondazione Brass Group di Palermo è uno dei più conosciuti musicisti della scena jazz siciliana. Alfredo Paixao, bassista e cantante, nato a Rio de Janeiro, a soli 12 anni, si diploma in chitarra classica alla scuola di musica di Brasília, inserendosi subito nell’ambiente della musica popolare brasiliana. Negli Stati Uniti, in seguito, Paixão approfondisce la sua formazione musicale con musicisti jazz come Bunny Brunnel e Mick Goodrick. È vincitore di numerosi Grammy Awards e le sue collaborazioni lo hanno visto al fianco di stelle del jazz come Mike Stern, Seamus Black e Diego Figueredo, solo per citarne alcuni, e del pop come Julio Iglesias, Ricky Martin, Liza Minelli, Henry Salvador, Laura Pausini, Pino Daniele, Fiorella Mannoia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *