Sport: presentato ufficialmente il CUS Catania Tennis Femminile impegnato in B

Tempo di presentazioni per la compagine del CUS Catania Tennis Femminile, fresca di esordio nella Serie B Nazionale con la convincente vittoria per 4-0 contro le avversarie del Circolo del Castellazzo

2

Tempo di presentazioni per la compagine del CUS Catania Tennis Femminile, fresca di esordio nella Serie B Nazionale con la convincente vittoria per 4-0 contro le avversarie del Circolo del Castellazzo. Nel corso della conferenza stampa sono intervenuti i Commissari del CUS Catania, Luigi Mazzone e Orazio Arancio, il Prof. Antonio Biondi, in rappresentanza del Magnifico Rettore Basile, il Consigliere Regionale FIT Nino Sinatra, il Delegato Provinciale FIT Mariano Garozzo ed il Responsabile della Sezione Agonistica Tennis del CUS Catania, nonché direttore sportivo della compagine, Nino Platania.

Durante l’evento è stata presentata l’attività dell’accademia cusina, con particolare riguardo alle giovani atlete che compongono la squadra impegnata in Serie B, autentico unicum tra i Centri Universitari Sportivi italiani e tra le varie realtà tennistiche regionali (eccezion fatta per il Tennis Club Palermo) e provinciali.

E proprio questo aspetto è stato sottolineato dal Commissario Mazzone, che ha evidenziato la caratura dello staff e delle atlete del CUS Catania Tennis, dando rilievo all’opera di Nino Platania, deus ex machina del progetto. Oltre ciò, ha sottolineato la volontà di puntare proprio sugli atleti e sui vivai per rilanciare il CUS Catania e rinnovare la notevole tradizione sportiva che da decenni lo contraddistingue a livello nazionale.

Il Commissario Arancio si è soffermato sulla necessità di puntare sulla crescita delle sezioni agonistiche, mettendo in risalto in primis l’unità di intenti con l’Università degli Studi di Catania nella persona del Magnifico Rettore Basile e l’intensa opera di riorganizzazione svolta proprio dal CUS al fine di permettere ai tecnici di operare nel migliore dei modi e agli atleti di potersi esprimere ad alti livelli sin dai centri di avviamento così come fatto nella sezione tennis, considerata punto di riferimento in fieri a livello regionale e nazionale.

La massima sensibilità dell’Ateneo rispetto alla crescita del movimento sportivo universitario è stata altresì sottolineata dal Prof. Antonio Biondi, che ha elogiato i Commissari per quanto realizzato finora auspicando un’ulteriore crescita esponenziale del CUS Catania, col costante supporto dell’Università, data la volontà del Magnifico Rettore di incentivare gli studenti universitari con delle agevolazioni ad hoc che consentano di coniugare al meglio lo studio e l’agonismo. Molteplici, inoltre, gli apprezzamenti al valore dello staff cusino e al rendimento della compagine del tennis femminile e più in generale dell’academy, entrambe considerate motivo di orgoglio.

Soddisfazione e vivo apprezzamento anche nelle parole del Delegato Provinciale FIT Mariano Garozzo, che si è soffermato sull’importante progettualità attuata da Nino Platania, di concerto con l’organigramma tecnico, che ha consentito di formare una realtà di livello nazionale (ndr tra le prime trenta Top School nel ranking federale), costituita interamente da atlete provenienti dal locale vivaio, in grado di riportare la città di Catania in un campionato blasonato.

Nino Platania si è soffermato sull’importanza dello staff nel processo di maturazione delle atlete, citando apertamente i maestri Vittorio Russo, Fabio Rizzo e Alessio Di Mauro (questi ultimi capitani della compagine). Oltre ciò ha rimarcato l’instancabile supporto dei genitori delle giocatrici, sempre pronti a supportare la squadra fino a divenire autentici collaboratori, come ad esempio Domenico La Porta, padre della tennista Paola, ad oggi marketing manager del team alla luce del costante impegno profuso a sostegno della causa.

Ampio risalto, infine, per le atlete del CUS Catania Femminile. Il Capitano Fabio Rizzo ha presentato ufficialmente le giovani Paola La Porta, Alice Viglianisi, Giulia Paternò, Vittoria Galassi (tutte under 18 e 16) che, unitamente alle assenti per impegni sportivi Miriana Tona, Ginevra Chiara e Iside Chiara, compongono la rosa della squadra impegnata in B. Rizzo, inoltre, ha fissato nella salvezza l’obiettivo minimo stagionale auspicando possibili sorprese a fine stagione.

La chiosa di giornata è spettata a Nino Platania che, dopo aver passato in rassegna i prossimi appuntamenti della squadra, ha presentato anche l’Under 14 femminile (Marta Giglio, Costanza Pennisi, Claudia Platania, Viola Santapaola), a testimonianza di una realtà tennistica che considera il proprio vivaio centro di fondamentale importanza per la crescita dei giovani atleti nell’ottica di formare agonisti di livello ma soprattutto, in ossequio alla vocazione dell’ente, atleti universitari in grado di portare in alto il vessillo dell’Ateneo catanese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *