Sold out e numerosi bis per il concerto rock di Renny Zapato e i Distortion Reverb

Un mix esplosivo di brani dal rock’n roll del primo periodo di Elvis al rockabilly degli anni ottanta fino ai brani dei “Distortion Reverb” e all’inedito “Good Boys”, nuovo singolo del gruppo che presto sarà presentato e diffuso in tutte alle piattaforme digitali con il videoclip curato dal regista Mel Stoutman.

64224782_2161476327357934_5248761326351679488_n

Le note della rock band “Distortion Reverb” capitanata da un istrionico e acrobatico Renny Zapato animano e appassionano la notte del Drunk Bros, spettacolo musicale nell’ambito del Motor Fest. Un vero concerto di rock’n roll stile californiano che ha coinvolto i numerosi presenti, sin dal primo brano rockabilly boogie del pioniere degli anni cinquanta Johnny Burnette, dove Zapato re indiscusso della serata, promossa da Harley Davidson, ha riscaldato i cuori ardenti dei numerosi motociclisti intervenuti.

Un mix esplosivo di brani dal rock’n roll del primo periodo di Elvis al rockabilly degli anni ottanta fino ai brani dei “Distortion Reverb” e all’inedito “Good Boys”, nuovo singolo del gruppo che presto sarà presentato e diffuso in tutte alle piattaforme digitali con il videoclip curato dal regista Mel Stoutman.

64371969_462971087838214_1809056756404322304_n (1)

Numerosi i bis e gli applausi per le performance di Renny Zapato che insieme ai suoi compagni di viaggio Simone Privitera al basso, Alfonso “Fonzie” Di Natale alla batteria e Carmelo Carbonaro alla chitarra hanno ridisegnato brani immortali come “Diana” di Paul Anka in versione punk rock americano e brand new Cadillac e interpretato brani della rock star californiana Mike Ness.

Spirito goliardico da camerata e tanta voglia di non prendersi mai troppo sul serio ha accompagnato l’intera serata all’insegna del sano divertimento, che insieme ai tanti club di bikers come il club bandidos Mc Catania, il club Fenice, il club Gladiatores Mc Catania ed altri motociclisti di Augusta e Siracusa e una nutrita presenza dell’associazione vintage rockers con il cantautore Mauro Borchio, la pin up catanese Sharon Gates e hanno arricchito la serata scatenando endorfine positive al suono di un rock’n roll al fulmicotone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *