SMART CITY E SOSTENIBILITA’ AMBIENTALE: LA CITTA’ RESILIENTE

L’interessante convegno si terrà a Catania presso il Centro Fieristico Le Ciminiere di viale Africa a Catania il giorno 6 aprile con inizio alle ore 14:30 nell’ ambito del 9 Salone Internazionale Progetto Comfort. originalRipartire dall’innovazione delle città è l’ambiziosa strada verso la sostenibilità intrapresa dall’Europa, attraverso strategie e iniziative di Smart City.

Smart sta per efficiente, capace, inclusivo, moderno, sostenibile, pertanto partendo dall’impronta originale delle infrastrutture ICT, una città intelligente deve anche includere interventi coordinati e integrati a livello sociale, ambientale ed economico volti alla valorizzazione del capitale umano, alla riduzione degli impatti ambientali e la risoluzione delle emergenze ambientali ritenute prioritarie (ad esempio il consumo di suolo, la riqualificazione urbana ed energetica, la mobilità, la gestione dei rifiuti) con i correlati benefici economici.

Le Città Resilienti, ossia le città che hanno la capacità di adattarsi ai cambiamenti, hanno raccolto questa sfida epocale con progetti avanzati di climate adaptation e di rigenerazione urbana, che comprendono la mobilità, i nuovi modelli produttivi, la socialità, la sharing economy.

La resilienza è quindi oggi una componente necessaria per lo sviluppo sostenibile, agendo prima di tutto sui modelli organizzativi e gestionali dei sistemi urbani.

shutterstock_219573052-1-820x400Il convegno organizzato in seno al 9° Salone Internazionale Progetto Comfort dal Club Unesco di Catania in partnership con il Lions Club Catania Faro Biscari vuole fornire una panoramica sulle realizzazioni più avanzate e significative mirate alla sostenibilità in ambito urbano. Una carrellata di immagini che illustrerà le finalità del convegno sarà introdotta dall’ ing. Salvatore Pulvirenti del Club Unesco di Catania che modererà anche i successivi interventi.
13152-horizon-2020-risultati-primi-100-bandiSi partirà in questa passeggiata nel prossimo futuro delle nostre città con il prof. Fabio Montagnino Direttore del Consorzio Arca che è partner del progetto Zero Plus, coordinato dall’Università di Atene e finanziato dal programma europeo Horizon 2020, il progetto prevede  la realizzazione di 4 insediamenti abitativi (in UK, Francia, Italia e Cipro), dove, grazie alla combinazione di 6 nuove tecnologie di produzione, gestione e risparmio di energia (3 delle quali proposte da ARCA) saranno raggiunti obiettivi sfidanti di efficienza, superiori agli attuali standard europei, e contestualmente una riduzione dei costi di realizzazione.ProgettoCOMFORT

Il tema dell’ energia verrà trattato dal prof. Filippo Paredes direttore tecnico di IDEA srl che illustrerà in dettaglio le tecnologie poligenerative basate su sistemi solari ad alta efficienza sviluppate dalla società Idea srl e la loro applicabilità in contesti urbani. Lo sviluppo è frutto di numerose collaborazioni con istituzioni scientifiche italiane ed internazionali e si inserisce nella tradizione della ricerca solare italiana.

Altra problematica urbana è la mobilità e in questo caso sarà l’ing. Francesco Galvagno della “Lab.Inntech srl – brevetti di ingegneria sostenibile” a proporre una soluzione innovativa e sostenibile al problema della congestione e dell’inquinamento della città causato dal traffico automobilistico, attraverso la trasformazione graduale del trasporto pubblico e privato da endotermico ad elettrico.

Il sistema proposto prevede la realizzazione lungo gli assi strategici della città di infrastrutture leggere che permettono di fornire energia elettrica continuativa ai veicoli elettrici e la ricarica delle loro batterie in modo da consentire all’interno del centro storico e nelle aree sensibili una mobilità esclusivamente con veicoli elettici, senza problema di autonomia e ricarica.

smartcity-1024x955Guardando al costruito sarà lo Smart Building, futuro dell’impiantistica, il volano per la ripresa del settore edile. Tutto in un edificio moderno funzionerà grazie all’elettronica, dagli impianti tlc a quelli elettrici, dall’intrattenimento al risparmio energetico alla sicurezza.
La rete sarà indispensabile e costituirà il minimo comun denominatore di edifici interattivi e dialoganti, in grado di offrire applicazioni innovative, frutto del dialogo “machine to machine”.

E in  questo senso l’ing. Carmelo Sapienza di Sapienza & Partners srl. fornirà esempi concreti di Building Automation e Domotica quali sistemi che permettono di concretizzare lo Smart Building.

slide1_bgL’uso efficiente della risorsa idrica sarà argomento dell’ ing. Giuseppe Mammana direttore generale Telereading srl. Le perdite idriche hanno assunto infatti sempre più importanza in termini gestionali, di sostenibilità di gestione della risorsa e di efficienza dei costi, la tecnica più efficiente utilizzabile per determinare gli effettivi consumi idrici delle utenze necessari per la stima delle perdite idriche è quella del Telemetering.

Durante l’incontro, in particolare, verrà illustrato come l’applicazione di un sistema di Telemetering possa rispondere nel modo più esaustivo alle esigenze specifiche per l’utilizzo ottimale delle risorse idriche, la riduzione delle perdite e degli sprechi di acqua potabile con conseguente benefici anche in termini di risparmio energetico e di gestione industriale della risorsa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *