“SICILIA E’ ”. Grande serata di Onorificenze all’Anfora di Riposto

Sala Auditorio pienissima presso l’Anfora di Riposto, per la 14ma Edizione di “Sicilia è”, sabato 12 Dicembre 2015.

Manifestazione che si propone di conferire onorificenze e riconoscimenti alle eccellenze siciliane che hanno onorato la loro “sicilianità” in moltissime attività differenti in Italia e anche all’estero.

Sul palco molto ben gestito dalla presentatrice Patrizia Tirendi, anche lei affezionata presenza di questa manifestazione, avendola condotta sin dalla prima edizione, si sono susseguiti personaggi che nelle loro attività si sono resi noti e degni di grande considerazione.

Una scaletta molto nutrita, dunque, quella che si è sviluppata nel corso della serata, iniziando con una apertura danzante con il corpo di ballo “Dancing School Club” in “Powerplus Crew”, con una coreografia moderna di Andrea Faranda.

Naturalmente non potevano mancare le autorità del caso, assieme agli organizzatori di questo evento, sicché sul palco, in presentazione e apertura si sono presentati il Patron Michele Giusa e il Presidente della Pro Loco di Riposto Nello Scalone, raggiunti dal Presidente della Giuria Premio Angelo Spina e l’assessore Di Giovanni.

La manifestazione prende quindi effettivamente il via con la premiazione, per l’impegno sociale, a Medici Senza Frontiere, consegnato il premio all’attivista Daniela Schinnicci, che ha tenuto presente i rischi che corrono questi volontari nella loro missione umanitaria.

Chiamati per assegnare il Premio i rappresentanti di “Gustare Sicilia Telecolor” per mano di Nello Scalone

Per la Sezione Medicina premiato il Dott.Carmelo Iacono, Luminare di Oncologia, designato dal Governatore della Sicilia al vertice dell’Azienda Sanitaria nissena, territorio molto particolare, dove sono installati  imponenti impianti petroliferi, nonché il famigerato Muos.

Non manca il momento musicale, ad intercalare le varie assegnazioni ed ecco il primo cantautore, Neil Garden con due suoi bellissimi brani. Il cantante ha ricevuto questo nome d’arte dai Simple Minds, con i quali ha collaborato per tantissimo tempo, condividendo una grande amicizia. Ma le collaborazioni musicali di Neil Garden si sono estese anche a moltissimi altri nomi noti nel corso della sua carriera, ha presenziato a diverse trasmissioni televisive, tra cui una, come ospite di Don Mazzi, a Sat2000, per il suo brano  “Vai Via dall’Inferno” con un tema importante, come la lotta contro la droga, oltre a presenze su Reti Mediaset e Antenna Sicilia. Al suo attivo anche un interessante video, oltre ad un secondo album in “cantiere”, con firma del regista Filippo Arlotta, che ha realizzato lavori per moltissimi artisti di spicco, come gli Sugar Free, ad esempio. Inoltre, sui vari canali social è diventato notissimo, con più di 22.000 visualizzazioni con un brano, che è diventato un inno per Riposto, intitolato “Ripostu Paisi di Mari”, eseguito poi davanti al pubblico della serata.

Seguono poi altre premiazioni, nella Sezione Giornalismo, il Dott. Guglielmo Troina, per la grande comunicatività giornalistica offerta nella sua lunga carriera, con premio consegnato dal Prof. V. Privitera.

Una menzione speciale è stata assegnata da parte della Giuria del Premio, per l’Azienda Cleprin, con sede a Sessa Aurunca, per il grande coraggio nel voler condurre la propria impresa industriale, nonostante gli attacchi di attività criminose che volevano piegarla ai loro dettami. Così ad Antonio Picascia e Franco Benedice, proprietari dell’azienda in questione, è stato giustamente riconosciuto questo grande coraggio, con questa menzione, per l’esempio voluto dare ad altri Imprenditori che vivono quotidianamente sotto la minaccia della malavita.

Ancora un momento di danza, quindi, per una simpaticissima esibizione di due giovanissimi danzatori, sempre per la Dancing School Club, Sue Ellen La Guzza e Igor Barbagallo, sulla musica di “Suspiri d’Amuri”.

Successivamente, con uno showreel si presenta, nella Sezione Spettacolo, l’attore Fabio Boga, che ha partecipato a lavori televisivi, su Rai Tre, come presenza importante nella trasmissione “Amore Criminale”, per la regia di Matilde D’Errico, come in anche grandi interpretazioni nella serie “Il Commissario Mntalbano”, “Il Giovane Montalbano” e “Onore e Rispetto”, nonché “Cento Vetrine”.

Fabio Boga si dedica ad una campagna serrata contro il femminicidio, partecipando a numerose iniziative a tema, proposte da vari enti, unendo spettacolo e sensibilizzazione sociale. Consegna del premio dalle mani dell’avvocato Francesco Del Zoppo.

La consegna di riconoscimento anche all’ospite Claudia Di Modica Pietanza, ex tronista, regina del gossip, studentessa di Graph Design, fotomodella, dopo “la storia” con Max Lopez, ha annunciato la lavorazione di un programma televisivo che sarà trasmesso da gennaio su Real Time, ”Take Me Out”, cui prenderà parte importante, assieme a Gabriele Corsi.

Un famoso brano di Adele, ”Hello” viene quindi eseguito dalla cantante, seconda ospite canora, come Neil Garden, della serata, ossia Angelica Piromalli, che ha menzionato la sua insegnante musicale Luisa Pirrotta.

Angelica, sebbene ancora giovane, ha già ottenuto delle soddisfazioni non indifferenti come “Ti Lascio Una Canzone” a undici anni, edizione di Villa San Giovanni, quindi, “Il Fico d’India d’Argento”, la canzone popolare inedita e in dialetto. Altre presenze di spicco con due Premi della Critica ottenuti a Gallico (RC) per “Giovani Voci”, concorso per giovanissimi cantanti, “Star Per Una Notte” a Riposto, “La Vela d’Oro” a Zafferana Etnea. Attualmente studia pianoforte al Conservatorio di Reggio Calabria, le tastiere con lo zio Pino Pirrotta, che è arrangiatore e musicista.

Insomma, una bella famiglia dedita alla musica e al canto, considerando che la sua vocal coach è proprio la mamma, Maria Luisa Pirrotta, con esperienze di tutto rispetto, con supporti vocali per Riccardo Fogli, Viola Valentino, Marco Armani, Fiorella Mannoia, Anna Oxa, come corista. Ma le sue esperienze si estendono pure alla recitazione, attrice assieme a Luciana Turina in “La Locandiera” di Walter Manfrè. Attualmente la sua attività professionale consiste nell’essere docente di canto lirico presso la scuola musicale “Musica e Armonia”, oltre che da turnista in sala di registrazione.

Ed eccoci ad un’altra premiazione, per il settore Imprenditoria, assegnato al Birrificio di MessinaQuesta premiazione è stata motivata dal fatto di avere creduto sempre, fino in fondo, nonostante le difficoltà imposte da burocrazie varie e di essere stata portata avanti grazie al coraggio e alla comune, grandissima passione, di sedici operai, per la birra. Dietro ogni bottiglia di birra di questo Birrificio di Messina ci sono momenti duri, di lotte e tribolazioni, di porte chiuse in faccia, delusioni e amarezze ma la soddisfazione di portare un prodotto di buon gusto, creato e voluto in Sicilia, da questa Azienda diAsi di Larderia, nel messinese, ha vinto su tutto ed ora tutti possono dirsi meritevoli di questo successo, nell’avere investito il loro TFR in questo progetto, per ottenere una Birra DOC, come dei veri paladini del Made in Sicily.

Una menzione davvero speciale, successivamente, quella assegnata allo scultore di Mascali Carmine Susinni, per la sua Opera intitolata “All’Amico Lucio”, dedicata al grande amico bolognese scomparso nel 2013, nel corso dell’Edizione di Sanremo di quell’anno, Lucio Dalla.

Ed è stata quella grande affezione con il cantante che ha dato l’ispirazione, oltre alla cura dei dettagli più caratteristici del personaggio, per quest’opera artistica che è stata scelta dal famosissimo Critico d’Arte Vittorio Sgarbi per essere esposta, nel centro del Viale Decumano, in sede dell’EXPO di Milano, come facente parte dei Tesori d’Italia, esposti, però, nel padiglione di Eatitaly, ovvero ben 350 opere famose di nomi altisonanti, da Gaetano Pesce a Tiziano.

Opera che è stata subito, per la sua interattività con il pubblico, definita la più selfata d’Europa, in quanto le persone sedendosi accanto a Lucio Dalla, interloquivano con lui e si auto scattavano foto oppure si ponevano in posa per farsele scattare da altri.

Questo fatto ha messo in chiara luce anche il suo creatore, Carmine Susinni, appunto, che ora ha in lista una numerosa quantità di richieste sia per ottenere la statua stessa, anche in versione itinerante, sia di opere da realizzare con Lucio Dalla, ma anche per altri personaggi famosi scomparsi.

Uno showreel molto emozionante, con la visione di vari personaggi di moltissimi media nazionali ed esteri che si sono interessati alla sua opera, nel corso dell’esposizione ad EXPO, oltre ad un pubblico eterogeneo e multi etnico che si è messo in posa simpaticamente sulla panchina assieme a Lucio Dalla, ha destato ammirata emozione al pubblico presente.

Anche lo scultore era visibilmente commosso da questa situazione, anche dal fatto di ricevere un riconoscimento pubblico, come in questa sede di “Sicilia è”, si immagina prima di una lunga serie, nel prossimo futuro. Nella breve intervista che ci ha concesso dopo la manifestazione, l’emozione era ancora molto presente nella voce dell’artista, che ha ricevuto il premio dalle mani di Nello Scalone.

Un altro momento musicale, prima della premiazione successiva, che il Cantautore Neil Garden ha regalato al pubblico, assieme ad una giovanissima cantante, Martina, con la canzone “Parlo di Te e di Nessuno”.

Ma eccoci al momento della Miss…Attenzione, però, perché si tratta di una Miss molto particolare, parliamo in fatti di Miss Baby Italia 2015.

Comincia così, prestissimo, la carriera di Miss, per Anastasia Bonaccorso, di Mascali, che a sei anni si è già aggiudicata, oltre al titolo menzionato, anche altri concorsi di bellezza. Già l’anno scorso è stato suo il titolo di “Miss Fashion Style” e, ancora nel corso del 2015, il titolo di “Miss Baby Belpasso”, “Miss Ara di Giove”, a Pedara, “MissArte Moda Sicilia”, continuando poi con titoli come “Un Volto per l’Estate”, “Baby Top Star TV Moda”, “Miss Sicilia Belebung”e Miss Baby in diverse altre occasioni, insomma, partecipando anche a spot pubblicitari e vari contest di moda e spettacolo.

In effetti ha sfilato con una certa eleganza e un sorriso davvero accattivante e simpatico, nonostante la sua giovanissima età e si è conquistata un grande applauso, per la sua disinvolta spontaneità nell’esprimersi.

Si passa quindi alla Sezione Cinema, con il giovane regista etneo Alfio D’Agata, romano d’adozione. La motivazione lo descrive come un regista in crescente carriera, proprio per le sue grandi capacità di lavorazione, specialmente le più complicate, che lo stanno mettendo in luce proprio per il suo saper coinvolgere il pubblico facendogli vivere le sue fiction, come nella realtà.

Già nei due video di presentazione,si sono potute osservare infatti, inquadrature molto particolari e interessanti,ma anche un’ottima direzione per gli attori che vi hanno lavorato.

Eccoci ora ad un genere totalmente differente e anche dolce, se vogliamo, dato che la premiata per l’occasione, Viviana Aloisi, è una “Cake Designer”, ossia una progettista, artista nel creare torte molto particolari, con le caricature sia di personaggi famosi, del presente e del passato ma, all’occorrenza, anche degli sposi stessi che le ordinassero una delle sue ormai famose torte sia di matrimonio, sia per tutte le altre occasioni che richiedessero una torta particolare.

Le sue soddisfazioni, oltre ad essere presente in molte riviste specializzate, sono arrivate anche dall’estero, con un secondo posto in un grande contest internazionale, tenuto in Inghilterra, per una sua opera dolciaria intitolata “La Corsa agli Oscar”. Una “dolce carriera”, nata da una grande passione e da autodidatta, che sta prendendo sempre più piede in ambito nazionale ed ora anche estero, richiesta spessissimo da diversi personaggi dello spettacolo.

Il premio di “Sicilia è” le è stato consegnato dalle mani del giornalista e conduttore televisivo di Telecolor, Lucio Di Mauro.

A concludere la lunga, ma interessante serata, anche la Sezione Sport ha avuto la sua bella fetta di importanza, grazie alla presenza dell’Ospite in premiazione, la pallanuotista Medaglia d’oro ai Mondiali di Pallanuoto, Giusy Malato.

Giusy Malato è stata descritta, nella motivazione, una dei centroboa più forti della Pallanuoto Mondiale, prima atleta donna a ricevere il Premio “Calottina d’Oro”.

Con la Squadra “Orizzonte Catania”, Giusy Malato ha fatto incetta di ben 14 Scudetti, vincendo una medaglia olimpica, due mondiali e quattro europei e pluri premiata per la sua attività. Dopo il ritiro dall’agonismo, ha proseguito da allenatrice, ottenendo scudetto e Coppa dei Campioni, dedicando la sua vita alla Pallanuoto, il suo sport così tanto amato e vissuto, che le è valso questo riconoscimento di “Sicilia è”, anche per il suo esempio di donna e madre, oltre che sportiva, il che rappresenta sicuramente motivo d’orgoglio sportivo Isolano. Ha ricevuto il premio dalle mani di Nello Scalone.

Si conclude, infine la serata con due belle canzoni di spirito natalizio, cantate da Angelica Piromalli, “Love Me Like You Do” e “Miracles in December”.

A “riflettori spenti” sia Carmine Susinni, che Patrizia Tirendi ci hanno concesso alcune battute al nostro microfono e in video, sulle loro impressioni per questa 14ma “Sicilia è”… 

Un pensiero su ““SICILIA E’ ”. Grande serata di Onorificenze all’Anfora di Riposto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *