SIAE. Al via la lista « CLAUDIO ROCCHI e Amici »

Elezioni SIAE Roma – Al via la lista «CLAUDIO ROCCHI e Amici».
Si vota solo a Roma, ci si iscrive a votare tra le 8 e le 11 del Primo Marzo e si vota poi il giorno stesso. chi non potesse andare di persona può dare la delega. 

Quindici personaggi della Storia Musicale Italiana insieme per sostenere il ‘cambiamento’ nella cultura e nella gestione della Società Italiana Editori Editori.
Quindici amici di amici che si mettono in gioco per dare “una spolverata d’impegno all’immagine e un argomento nuovo da condividere“.
L’imperativoCrederci e andare a votare alive & kicking !!! 

« CLAUDIO ROCCHI e Amici » 
I componenti la lista sono:
01 Claudio Rocchi – 02 Lino Vairetti – 03 Dario Salvatori – 04 Franco Battiato – 05 Carlo Massarini – 06 Gianni Maroccolo – 07 Eugenio Finardi – 08 Massimo Zamboni – 09 Patrizio Fariselli – 10 Franco Fabbri – 11 Francesco Verdinelli – 12 Luigi Cavalli Cocchi -13 Luciano Ceri – 14 Lucio Gregoretti – 15 Luigi “Gino” Santercole.

 

Qualche raccomandazione utile per sostenere la lista.

 Raccogliere adesioni e/o deleghe di voto.

Se verrete a Roma di persona potrete far intestare le deleghe a VOI stessi, se non venite dovreste invece trovare tra i Vostri contatti qualche amico musicista iscritto alla Siae sezione musica che venga a Roma a votare o sia già qui, e possa farsi latore delle 10 max deleghe consentite. Va da sé che quanto più “pesanti” sono le deleghe, meglio è.
Se avete un Baglioni o un Vasco Rossi, un Fossati, un Jovanotti da convincere, questo è il momento. I nostri colleghi sono, per lo più, del tutto inconsapevoli dello scenario SIAE generale, della vicenda del Fondo di Solidarietà soppresso, dell’Assegno di professionalità rapinato, del 4% versato da decenni finito nel nulla, dell’Assistenza Sanitaria cancellata. I più forse non hanno mai riflettuto sul fatto che noi MUSICISTI non siamo una categoria sociale riconosciuta, non abbiamo pensione, né status, né diritto alcuno. E’ un dovere occuparsi di questa elementare battaglia di diritto e di giustizia.
E’ un dovere lavorare perché qualcuno di NOI, gente di rock e ideali, sieda in SIAE finalmente a portare la nostra cultura e la nostra esperienza di alternativi naturali da decenni, strutturalmente ribelli e insofferenti, giustamente e naturalmente “impegnati” da sempre.
Perché in SIAE da sempre devono sedere gli stessi? E noi? E quelli come noi tra i 104.000 Associati che teoricamente potrebbero votare il 1°Marzo? Quindi please, diamoci una mossa pur avendo altro cui pensare e altro da fare.
Una telefonata ai colleghi più “pesanti” che conosciamo, che magari non sanno nemmeno che ci siano le elezioni, oppure che sono abituati a delegare il loro commercialista o avvocato. Vogliamo portare la nostra cultura in SIAE per lavorare a cambiare davvero.
Sarà un miracolo avere un seggio, doppio miracolo due, triplo miracolo tre. Non mi aspetto certo che tutti noi si venga eletti. Per questo, tra l’altro, rispettando le Vostre richieste, molti di Voi si troveranno in fondo alla lista, con numeri bassi, perché mi hanno chiesto esplicitamente di essere sicuri di NON essere eletti, dato che non avrebbero testa e voglia di starci dietro in seguito. Io mi sono messo capolista perché invece ho molta voglia e desiderio di essere coinvolto. Me ne occupo con passione da un paio d’anni e vorrei davvero stimolare da dentro verso le soluzioni” (Claudio Rocchi).

Promuovere la nostra lista “Claudio Rocchi & Amici”.

Usiamo i nostri siti, Blog, Facebook, Tweets, parliamone nelle interviste. Una spolverata d’impegno all’immagine e un argomento nuovo da condividere. Vogliamo portare in SIAE tracce della nostra cultura. Non siamo stati naturali antagonisti da sempre per nulla. Non abbiamo fatto gli Area, gli Stormy Six, i CSI, CCCP, gli Osanna, i Battiato – Finardi – Rocchi, non abbiamo calcato per decenni palchi rock o sale da concerto nobili come Santercole, Lucio Gregoretti, Francesco Verdinelli, Cavalli Cocchi, non siamo stati critici intelligenti e conoscitori di musici alla Salvatori, Ceri e Massarini per niente. Eccoci qui, alive & kicking, a offrire un punto di riferimento a decine di migliaia di giovani musicisti indipendenti e spaesati, non rappresentati, protetti, difesi.
Ognuno di loro sta su Facebook, invitiamoli a mobilitarsi, a raccogliere deleghe tra i suoi amici, a venire a votare a Roma il 1° marzo o individuare qualcuno che ci venga da delegare. Usiamo in tutte le loro potenzialità i social networks e la comunicazione in genere per 10 gg: mail, telefono, tutto.

Rendere pubblico il nostro programma.

PROGRAMMA:
– professionisti e non professionisti; un riassetto strutturale all’Europea con al centro la professionalità. (criteri differenzianti in tre categorie (es. Iscritti, Associati e Soci). Requisiti certi, per tutti gli Iscritti, per passare di categoria.
– il Fondo di Solidarietà da riportare in vita come Solidarietà solo per i Soci con reddito autorale, nell’anno precedente, inferiore alla soglia minima fissata (€15.000). Da questa soglia, a scalare.
– Un sistema per rialimentarlo con trattenute variabili, a tetto dinamico in relazione a parametri da stabilire, da Autori ed Editori.
– Lo start up del nuovo Fondo dai 90 milioni del vecchio Fondo, ora “congelati”.
internet e la rete: riassetto dei rapporti economici con i grandi gruppi (Yahoo, Google, YouTube) per indicizzazioni e contenuti a favore della Categoria.

Falsa programmazione. La piaga di chi denuncia pezzi propri invece di quelli davvero eseguiti: sanzioni, etica e soluzioni.
Riassetto del quadro normativo di riferimento: un inedito fronte unito SIAE Autori dialoga con i Ministeri Competenti (Lavoro, Cultura, Welfare) per realizzare il programma compiutamente.
Riassetto degli equilibri economici: riequilibrio delle posizioni, diritti e doveri per Dipendenti e Autori. Senza togliere nulla ai diritti acquisiti dai Dipendenti, fare un upgrade di quelli degli Autori. Pensioni, tredicesime, gratifiche. Tutto quello che hanno i dipendenti devono averlo a maggior ragione gli Autori che con il loro lavoro “finanziano” tutto in SIAE.
– Emendare lo Statuto appena approvato dai Commissari uscenti nei punti inaccettabili: Fondo di Solidarietà, criteri d’accesso e legge elettorale in primis.

 

 

 

 

 

 

 

link per delega voto

la delega per il voto: 
http://www.siae.it/view.asp?pdf=Elezioni_Modello_Delegaassociatopersonafisica.pdf
[SIAE] Società taliana degli Autori ed Editori
www.siae.it

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *