SCINTILLANO LE NOTE DEI NERI PER CASO AL PALACULTURA ANTONELLO

Si conferma la classe e l’alto stile del famoso gruppo italiano che accende i cuori con le belle note di “Natale per caso”

Neri Per Caso

Sono stati i Neri per Caso, famoso gruppo a cappella italiano, i protagonisti del concerto “Natale per caso”, domenica 16 dicembre al Palacultura Antonello, evento previsto nel programma del ricco cartellone per la 70a Stagione Concertistica 2018/2019 dell’Accademia Filarmonica di Messina.

Vincitori del Festival di Sanremo nel 1995, per la sezione “Nuove Proposte”, con il brano “Le ragazze” i componenti della virtuosa ensemble Ciro Caravano, Gonzalo Caravano, Domenico Pablo “Mimì” Caravano, Mario Crescenzo, Massimo de Divitiis e Daniele Blaquier con le loro straordinarie qualità di polifonia vocale possono arrangiare qualsiasi brano e, anche il più noto, riproporlo in una nuova ed originale chiave di lettura.

Natale per caso

Il particolare nome, Neri per Caso, nasce quando Claudio Mattone (che ne diverrà il talent scout) in un locale di Roma assistette ad una loro esibizione e vedendoli tutti vestiti di nero chiese se si vestissero sempre così – «No, è stato un caso» – fu la loro risposta e così proprio Mattone scelse per loro in nome Neri per Caso.

Dal loro primo disco del ‘95 “Le ragazze” e dall’omonimo album, che con due canzoni inedite e le cover di noti brani italiani ottiene ben 6 dischi di platino, tanti sono stati i successi raccolti e le collaborazioni con grandi artisti del panorama della musica italiana ed internazionale quali, citando solo alcuni: Loredana Bertè, Luca Carboni, Lucio Dalla, Dolcenera, Elio e le storie tese, Mango, Gino Paoli, Ornella Vanoni, Randy Crawford, Alicia Keys e Dionne Warwik. Notevoli, inoltre, le partecipazioni a vari progetti musicali cimentandosi anche in diversi generi come il funky, il jazz e anche il R&B.

Natale per caso 2

Al Palacultura il gruppo si è esibito con brani storici del loro repertorio, insieme ad alcune delle più belle musiche tradizionali natalizie, dando vita alle ricche atmosfere del Natale con l’originale segno dei Neri per Caso. Tanti i brani da “English Man in NY” di Sting, “Viva la mamma” di Bennato, “Vieni via con me” di Paolo Conte, la fresca e frizzante esibizione di “Guantanamera”, tanto altro ancora come “Happy Xmas” (War is over) di J. Lennon e, quindi, la tradizione delle Christmas carlos  rivisitate a loro modo da “Jingle Bells” a “Last Christmas” che viene riproposta tra i calorosi applausi per il bis finale.

Ad accompagnarli in alcuni pezzi il Coro giovanile “Note Colorate”, da 15 anni affermata realtà ed  eccellenza del territorio messinese, diretto dal M° Giovanni Mundo che, con un medley di tradizionali melodie siciliane, ha aperto il concerto oltre ad eseguire, insieme al gruppo, “Give Pace A Change” di  J. Lennon/P. McCartney e “Via” di Claudio Baglioni.

Natale per caso 1

Un crescendo di note, di percussioni, di bassi, tutto riprodotto solo con le loro potenti voci. Una bella e coinvolgente sinergia tra gli artisti sul palco e la gremita platea, composta da tutte le fasce d’età, che ha portato il tempo con le mani e che i Neri per Caso hanno fatto cantare, “dirigendoli” dal palco, ed anche ballare.

Un plauso alla direzione artistica dell’Accademia Filarmonica per le scelte operate, di timbro originale e dinamico, inserite nel programma della stagione in corso grazie alla presenza di importanti personalità di grande fama spaziando, con una attenta cura, dai temi dei grandi classici, al Novecento e alla contemporaneità.

Bene ci si è immersi nel clima delle festività natalizie grazie a quelle piacevoli e particolari sensazioni che la magia di certi brani sanno donare, sensazioni che l’entusiasmo del pubblico ha messo in risalto salutando gli artisti con i tantissimi applausi finali.

Natale per caso 3

Poco prima dell’inizio del concerto abbiamo avuto modo di fare qualche domanda ai Neri per Caso ai quali abbiamo chiesto:

Sono passati degli anni, eravate e siete tuttora un gruppo ottimo ed originale, cosa vi lega ancora e vi da la spinta per continuare?

È la musica in se stessa che è un lavoro che ti appassiona… e poi qual è la cosa migliore? Qual è il più bel lavoro? Quello che proprio ti appassiona, dandoti molte soddisfazioni. Non c’è cosa più bella che lavorare facendo ciò che ti piace, per cui non senti neanche la fatica e, in questo, ci riteniamo molto fortunati…

All’interno del gruppo avete tutti equamente un piccolo carisma o fra di voi c’è un leader, una guida?

Assolutamente no, no… tutti contribuiscono ed ognuno porta nel gruppo qualcosa di se…

Un progetto futuro?

Per il momento finire questo tour natalizio che toccherà altre città

Che si concluderà?

Saremo in tour fino al 30 dicembre concludendo a Chieti.

Li salutiamo ringraziandoli per la cortese e simpatica disponibilità mentre giunge una voce – «Fra cinque minuti in scena…» e arriva il momento dell’inizio del tanto atteso concerto dal pubblico in sala e con “Natale per caso” ci sono tutte le premesse per quella che sarà una gran bella serata.

Con i Neri Per Caso

Con i Neri per Caso per GLOBUS Magazine

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *