Santina Gullotto, l’artista che si occupa di poesia e prosa narrativa

La Gullotto è certamente un altro esempio di gente del fare, di degna donna che rende, con la sua arte, la Nostra Amata terra di Sicilia più degna, più pulita e più vibrante culturalmente.

12604876_762932820506339_5725940307628644467_o

Ha pubblicato diversi libri, dipinge crea. Cosa la rende più completa come artista e perché?

“Salve, grazie per questa intervista. Quello che mi rende completa come artista è l’attenzione che ogni giorno trovo aprendo il social, molti leggono e commentano in modo positivo la mia arte, apprezzando quello che trasmetto loro, si è creato con molti dei miei lettori un legame di amicizia con scambi di messaggi e di telefonate. Questo fa sì che senta che quello che pubblico non è inutile, mi gratifica l’aiuto morale e psicologico che riesco a dare, così aiutando gli altri aiuto me stessa, tutto ciò è uno scambio che ha molta importanza. In questo periodo della mia vita”.

Di recente che novità artistiche ha realizzato?

“In questi ultimi tempi ho realizzato delle mostre di pittura poesia e moda. Ho presentato uno dei miei 11 libri “Il dialettale Randazzese Parlate Gallo Italiche” Ho ricevuto diversi premi “La poesia “MI RIFUGIO NEL SILENZIO” premiata con targa d’argento e pubblicata sull’antologia  “ALDA NEL CUORE” nell’omonimo concorso con la Casa editrice URSINI EDIZIONI.

La poesia “IN OGNI DOVE” Vince il primo premio assoluto nel concorso Premio nazionale “OASI” MOTTA S. ANASTASIA, nello stesso concorso per la poesia dialettale il premio speciale poesia “STU NOSRU MARI”. Ho pubblicato sei sillogi di poesie in lingua italiana un libro di dialettali “Vernacolo”e tre libri di narrativa… un libro di favole e aforismi.

2018 Premio Mediterraneo Oasy VI edizione con la poesia “GUARDANNU ATTORNU” Premio Arte e poesie con la poesia “VA COL PENSIERO”.

La poesia “CHE NE SAI “ Premiata Aci Castello Da “OMIA ARTE” Nel concorso Castelli di versi..Nel concorso Umberto II delle guardie d’onore del Panteon a Enna con la poesia “Avanza il vento” ricevo il premio 2° classificata… Con l’aiuto di un amico ho realizzato delle video poesie sono su YouTube, delle quali inserisco i link”.

21752053_1132401520226132_2517310875697038029_n

Racconti un suo excursus artistico ai lettori del Globus.

“Nata a Randazzo dove vivo paese situato nella valle dell’alcantara, tra i Nebrodi e le pendici verdeggianti etnee. Ho disegnato e realizzato abiti personalizzati soprattutto da cerimonia e da sposa. Amo cucinare, ho rivisitato le vecchie ricette della nonna personalizzandole. Dipingo, soprattutto paesaggi olio su tela e ritratti sia ad olio che a  matita. Ho scritto poesie, liriche e prose sia in italiano che dialettali, “Vernacolo” un saggio e qualche libro autobiografico. La mia poesia nasce da una vita intensa e piena di non poche sofferenze, che come un fiume in piena mi ha travolta ma non distrutta e la fede in Dio mi ha fatto sempre superare.

Pubblicazioni e premi. La prima pubblicazione è stata con tre poesie, passando la selezione di un concorso “VERSI PER UN TERRITORIO” della GB editoria Roma

Aderendo a delle iniziative editoriali ho partecipato alla realizzazione di antologie come “ATTIMI” “Poeti contemporanei” della casa editrice “PAGINE” della stessa, sono state pubblicate diverse poesie tra gli otto Poeti scelti dallo scrittore “ELIO PECORA” sulla rivista mensile “POETI E POESIA”

Con ALETTI EDITORE ho pubblicato per selezione delle poesie per diversi volumi, autori vari.

Ho partecipato alla realizzazione di una trilogia “CIO CHE CAINO NON SA” con poesie e brani, per la sensibilizzazione della lotta contro la violenza sulla donna ma anche in generale. Partecipazione anche nel volume “La poesia contro il femminicidio” Realizzata per La macina Onulus Editore”.

Se potesse dare un colore alla sua vita che colore sceglierebbe e perché?

“Sceglierei il colore viola. Perché mi dà un senso di pace, di semplicità di delicatezza e forza nello stesso tempo, anche perché è il colore della viola come l’ho descritta in una mia poesia “TIMIDA FORTE VIOLA”Avevo piantato delle viole nel mio giardino a dodici anni insieme a mia madre e ancora ci sono dopo più di 50 anni…forti come sempre”.

Ricordi ai lettori del Globus i titoli dei suoi libri e di cosa trattano.

“I titoli dei miei libri: Silloge di poesie, “Il buio e le luce” “ Le ali del cuore”, “Ai miei figli” “Il varco dei sogni”, “Versi riflessi” “La voce nel silenzio”, “Nuvole di poesia “, “Le dialettali Randazzese”.

Per la narrativa, “Nuvole che corrono”, L’onore e la dignità”, L’ultima luce prima del buio”, “Le favole di Miriam e nonna Santina e aforismi””.

La Gullotto è certamente un altro esempio di gente del fare, di degna  donna che rende, con la sua arte, la Nostra Amata terra di Sicilia più degna, più pulita e più vibrante culturalmente!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *