Sanremo 2014, ci siamo!

Svelate le carte dal duo Fazio-Littizzetto, con ospiti locali e internazionali. Oltre alla gara e gli ospiti, un prologo dal risvolto tagliente e nazionalpopolare, come da tradizione sanremese

È venne il giorno potremmo dire. In una conferenza stampa trasmessa in streaming sulle frequenze Rai, Fabio Fazio ha sciolto ogni dubbio intorno al Festival della canzone italiana. Tra ospiti del calibro di Cat Stevens, Raffaella Carrà, Renzo Arbore, Claudio Baglioni, Enrico Brignano, Franca Valeri, Laetitia Casta, Paolo Nutini, Stromae e Gino Paoli, il cast spazia tra leggende consolidate e personaggi amati dai più giovani.

A cominciare da Pif, l’ex iena che giunto alla notorietà grazie al programma Mediaset, da poco ha esordito come regista con il film “La mafia uccide solo d’estate”. Proprio l’artista siciliano sarà protagonista del Prologo che aprirà la gara canora, con quella vena sarcastica che ormai è diventata il suo marchio di fabbrica. In merito alle canzoni della Kermesse, afferma Fazio: “È stata un lavoro complicato, e per fortuna. La nostra scelta è stata guidata da un criterio rispettoso degli artisti e della musica, privilengiando la loro contemporaneità e selezionando canzoni che potessero essere scaricate e ascoltate alla radio”.

Presente anche il direttore di Rai Uno, Giancarlo Leone, il quale ha precisato che oltre al prologo, il Festival sanremese avrà anche un dopofestival sul web, in live-streaming sul sito della Rai, condotto da Filippo Solibello e Marco Ardemagni di Caterpillar, il tutto all’insegna della modernizzazione e delle nuove frontiere della comunicazione. Tre i sistemi di votazione: il classico e ormai consolidato televoto, quello della stampa e infine della giuria di qualità – quest’anno presieduta da Paolo Virzì. Durante la conferenza stampa, il conduttore ligure ha tenuto a precisare che il Festival sarà un omaggio al direttore d’orchestra, Claudio Abbado, recentemente scomparso, con sorprese di cui non ha svelato nulla. Chiamati a bissare lo straordinario successo della passata stagione, il duo Fazio-Littizzetto promette scintille, chiamando pilastri della televisione italiana, anche perché quest’anno si celebrano i sessant’anni dalla sua nascita. Gradita iniziativa per la serata del Venerdì: il ricordo di Luigi Tenco attraverso il Premio che porta il suo nome, attraverso la celebrazione della musica d’autore. Ognuno dei quattordici Big in gara dovrà misurarsi con un classico della canzone italiana, troppo spesso bistrattata dalle logiche commerciali. Le premesse per una ricetta gradita al pubblico si cono tutte. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *