PARCHI GIOCHI INCLUSIVI: NUOVE OPPORTUNITÀ A SAN GREGORIO PER BAMBINI MENO ABILI

Finanziato il progetto per l'ampliamento del Parco giochi di Piano Immacolata finalizzato a favorire l’integrazione dei bambini disabili. Il progetto, che prevede la spesa di 62.000 euro ha ricevuto dalla Regione Siciliana un finanziamento di 42.000 euro. La rimanente somma sarà integrata dal Comune.

«Nell’ottica dell'integrazione e delle politiche familiari – ha commentato il primo cittadino, Carmelo Corsaro -, abbiamo partecipato diverso tempo fa ad un bando pubblicato dalla Regione Siciliana sui “parchi inclusivi”. Con nostra soddisfazione siamo stati inseriti nella graduatoria di finanziamento e a breve riceveremo i fondi. Questo traguardo ci permetterà di ampliare notevolmente il parco di Piano Immacolata. L'intervento – ha concluso il sindaco -, oltre a dare un restyling a tutto il parco, che comunque è di recente costruzione, permetterà anche ai bambini diversamente abili di poter condividere con gli altri coetanei esperienze di ludica quotidianità che coinvolgono anche le famiglie rendendo sempre più unita la nostra comunità».

L’assessore ai Lavori pubblici, Salvo Cambria, che insieme al personale degli uffici comunali e il sindaco si è prodigato affinché il progetto si realizzasse ha espresso parole di elogio per tutta l’iniziativa: «Appena è apparso il bando – ha spiegato l’assessore Cambria -, il sottoscritto e il sindaco Corsaro, con l'ausilio dell'ing. Vito Mancino e del dipendente Salvo Rapisarda, ci siamo immediatamente attivati per avere finanziato l'intero importo del progetto ma la somma destinata dovrà essere integrata dal Comune. In questo modo – ha continuato Cambria - i nostri giovani avranno l'opportunità di usufruire di un parco giochi all’avanguardia a tutela anche dei ragazzi meno abili in un ambiente che non conosce disparità.»

L'amministrazione comunale, inoltre, sta lavorando per realizzare, con uguali requisiti, una bambinopoli all'interno del Parco Adige con somme già individuate.

«Si tratta di un finanziamento importante – ha dichiarato l’assessore ai Servizi sociali, Seby Sgroi - perché vede finanziate infrastrutture rivolte al sociale. Grazie alla normativa “Resto al Sud” sono stati assegnati alle regioni del Sud Italia circa 300.000.000 di euro da investire nel quadriennio 2020-2023. L’Amministrazione Corsaro – ha continuato Sgroi – ha colto questa opportunità conseguendo un ottimo risultato e intende investire le somme assegnate soprattutto per la costruzione di una bambinopoli nel Parco Adige, che di recente è stato riqualificato e riconsegnato ai cittadini ancora più attrezzato, finalizzata soprattutto al divertimento dei bambini disabili».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *