San Gregorio fra i 1.500 Borghi Aics Italia

Il Comune sangregorese aderisce al progetto. L’assessore Zappalà: «un efficace strumento per valorizzare San Gregorio in campo nazionale»

Il Comune di San Gregorio, tramite l’assessorato al Turismo e Spettacolo, diretto da Giovanni Zappalà, ha aderito all’iniziativa nazionale “1.500 Borghi Aics Italia”.

Il progetto proposto da Aics (Associazione italiana cultura e sport) ha come obiettivo quello di favorire l'organizzazione di eventi sportivi, culturali e sociali in collaborazione con enti privati e pubbliche amministrazione.

«Attraverso questo progetto – ha spiegato l’assessore Zappalà – avremo la possibilità di valorizzare il nostro Comune su tutto il territorio nazionale. Possiamo promuovere nella loro piattaforma fino a cinque itinerari turistici con “Ast Point” e Aics Travel; eventi culturali, che saranno divulgati con post su Facebook e Instagram e con l’invio trimestrale di Newsletter  a tutti i tesserati Aics tramite gli Ast point e gli operatori commerciali. Insomma si tratta di una vetrina interessante per il nostro territorio».

L'operazione, che vedrà l'inserimento di San Gregorio come Borgo nell’apposito spazio della piattaforma, ha il costo di 480,00 euro l’anno ma darà numerose opportunità turistiche e sportive alle diverse associazioni del territorio sangregorese. Le loro iniziative potranno veicolare in campo nazionale e incrementare un nuovo turismo locale.

San Gregorio offre aria pulita, grazie alla presenza della Riserva naturale e delle numerose aree a verde; enogastronomia genuina; tradizione sportiva e culturale con appuntamenti identitari che avrebbero, in questo caso, maggiore possibilità di essere conosciuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *