ROTARY CT EST: La vera vittoria sarà eliminare le cause che provocano disagi umani e sociali

Alla presenza del Governatore Di Costa, il Rotary Catania Est e il suo Rotaract hanno donato, cestini per la raccolta di cicche e contenitori per la raccolta delle deiezioni canine posizionandoli a San Giovanni Li Cuti, anticamente borgo di pescatori e oggi spiaggia con locali fra i più frequentati nella zona est di Catania. 

119480363_1679354498895643_7121608143617674302_n

I soci del Rotary Catania Est e i suoi giovani del Rotaract, quest’anno guidati rispettivamente da Concetto d’Antoni e Giorgia Colombrita hanno incontrato Alfio di Costa, governatore del distretto Rotary 2110 Sicilia e Malta, per la consueta visita annuale in cui si è sottolineato la forte resilienza dei Rotariani e le molteplici professionalità che lo contraddistinguono, mettendosi a disposizione degli altri perché la visione del club service, come ribadito dal Governatore vuole “creare un mondo dove tutti i popoli, insieme, promuovono cambiamenti postivi e duraturi nelle comunità vicine, in quelle lontane, in ognuno di noi“.

Alla presenza del Governatore Di Costa, il Rotary Catania Est e il suo Rotaract hanno donato, cestini per la raccolta di cicche e contenitori per la raccolta delle deiezioni canine posizionandoli a San Giovanni Li Cuti, anticamente borgo di pescatori e oggi spiaggia con locali fra i più frequentati nella zona est di Catania.

Il progetto come molte attività rotariane sul territorio, vuole migliorare l’ambiente, la pulizia e l’unicità, in questo caso della spiaggia “Li Cuti”, il cui nome indica la sua origine lavica, che da secoli viene plasmata ed erosa dal mare.

Presente all’inaugurazione Concetto D’Antoni presidente del club Rotary Catania Est,  Alfio di Costa, governatore del distretto Rotary 2110 Sicilia e Malta, Giuseppe Pitari, segretario distrettuale, l’assessore al mare Michele Cristaldi e il dott. Maurizio Catania dirigente del comune di Catania. “Sensibilizzare e avere attenzione all’ambiente è fondamentale per avere un pianeta sano – ha affermato D’Antoni- I cittadini devono avere attenzione al mare e alla propria realtà. Noi facciamo service, ma la vera vittoria sarà eliminare le cause che provocano sofferenze e disagi umani e sociali”.

il Rotary Catania Est ha inoltre concluso le ferie estive con eventi di successo che hanno consentito di raccoglie cospicui fondi per la Rotary Foundation e far vivere, in sicurezza, una serata all’insegna della conoscenza e spensieratezza. Il consueto incontro con le stelle della notte di San Lorenzo, si è svolto al Lido America della Playa, dove i soci hanno grazie al team dell’Associazione Gruppo Astrofili Catanesi, osservare con l’utilizzo di telescopi, le Perseidi, a noi note come “Stelle Cadenti”. L’evento astronomico suscita da sempre curiosità, tant’è che alla serata hanno partecipato anche bambini, fra cui il piccolo Giovannino, nipotino del presidente D’Antoni che con la tipica ironia e semplicità dei bambini, ha esternato la sua passione per le cosiddette lacrime di “San Lorenzo”, e con gli occhi all’insù, quando ha saputo che, complice il periodo estivo e il cielo limpido e buio, possono essere osservate anche sino a 100 meteore per ora.

Il Rotary Catania Es, inoltre,i in collaborazione con altri club della zona etnea, ha partecipato all’evento Amarcord organizzato alla Villa Bellini dal socio Giuseppe Lentini e diretto dalla socia Antonella Fiorino. L’Haffner Orchestra, insieme al maestro Massimo Barrale, primo violino dell’Orchestra Sinfonica Siciliana.  ha allietato con  le colonne sonore dei film di Federico Fellini e del grande compositore Ennio Morricone, la platea che gremiva il polmone verde della città.“Ringrazio il Comune di Catania e l’Assessorato alla Cultura diretto da Barbara Mirabella per aver inserito nel Catania Summer Fest 2020 questo evento organizzato dal socio Giuseppe Lentini, che con la sua attività porta contenuti anche alla Città – ha affermato il presidente del Rotary Catania Est agli spettatori – nonostante il momento difficile che viviamo, noi come Rotary non ci fermiamo e cerchiamo di contribuire con le nostre azioni a creare qualcosa di buono. Abbiamo aderito al concerto non solo per la bella musica e ottima orchestra, e lo dico con orgoglio, dalla nostra socia Fiornino, ma per ri-cominciare a tornare alla normalità, con le giuste precauzioni, e soprattutto perché abbiamo potuto inserire un piccolo contributo dei biglietti alla Rotary Foundation e ciò, contribuirà a progetti per migliorare tante persone. sono felice di avere nel mio club soci attivi e che cercano anche con il loro lavoro di creare sinergie”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *