Rotary Catania Duomo 150: a Catania il dott. Fanelli sull’uso terapeutico della Cannabis

Conferenza  sulle linee guida e sull’uso terapeutico della Cannabis con il dott. Guido Fanelli dell’Università di Parma. dr. Fanelli e dr.Alaimo (Copia)

Dopo tante aspettative sull’uso terapeutico della Cannabis da parte dei soggetti colpiti da dolori cronici gravi e da parte degli medici specialisti della terapia del dolore, finalmente nel 2015 un decreto legge aveva regolamentato questa materia. Sulle linee guida di questa terapia il Rotary Catania Duomo 150, nei locali dell’Hotel Nettuno di Catania, ha organizzato un meeting.

Dopo i saluti e l’introduzione dell’argomento da parte del presidente del Club dott. Angelo Alaimo, è stato il dott. Guido Fanelli, direttore dell’U.O. di Anestesia-Rianimazione - terapia Antalgica dell’Azienda Ospedaliera dell’Università di Parma, che ha argomentato su questa terapia. DSC01622 (Copia)

Dopo avere tracciato l’iter politico–burocratico del decreto legislativo del 2015, mettendo in evidenza, soprattutto, certi punti negativi e contradittori delle linee guida, che a suo dire, dovranno essere modificati perché non conformi alle reali esigenze terapeutiche dell’uso della Cannabis, ha poi spiegato, con ragionamenti scientifici, come deve essere impiegato questo prodotto che l’AIFA (Agenzia Italiana del Farmaco) no riconosce come farmaco e che  deve essere prescritto  come prodotto  fitoterapeutico.

Proseguendo il relatore ha poi ha parlato dei diversi prodotti impiegati provenienti, soprattutto, dai laboratori olandesi, una volta molto costosi ma oggi, per l’intervento del Ministero della Salute, sono stati molto calmierati. La produzione italiana,ha detto, viene eseguita  della Farmaceutica militare che però non riesce a soddisfare le tante richieste a livello nazionale, mentre in Sicilia sono molti medici che si rivolgono ad una Farmacia di Siracusa che la produce.DSC01621 (Copia)

Il relatore, dopo avere elencate le patologie che possono essere sottoposte all’uso terapeutico della Cannabis, ha sottolineato come una parte del mondo politico,invece di impegnarsi a regolamentare meglio questa materia, sta lavorando in Parlamento per consentire l’uso ludico della Cannabis .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *