Road to Cardiff: Juve-Real, i precedenti in Champions

Il giorno dell'attesissima finale tra Juventus e Real Madrid è arrivato: riviviamo i precedenti tra le due squadre in Champions.

fonte foto: it.eurosport.com

fonte foto: it.eurosport.com

L'ora della deverità è finalmente arrivata: questa sera, nella splendida cornice gallese, di Cardiff, Juventus e Real Madrid si contenteranno la Champions League. Sarà il 19esimo confronto tra bianconeri e Merengues nella massima competizione europea, riviviamo alcuni dei match più significativi del confronto tra le due squadre più titolate nella loro rispettiva nazione. Finale 1997/1998. Tra i diciotto precedenti, questo è l'unico proprio in finale. Era la Juve di Marcello Lippi, già vincitrice due anni prima nella finale di Roma e finalista l'anno prima, nella sfortunata finale contro il Borussia Dortmund (3-1). Fresca campione d'Italia, dopo un duello testa a testa con l'Inter di Simoni, i bianconeri giunsero alla finale di Amsterdam dopo essere arrivati secondi nel girone, dietro lo United, ed aver eliminato ai quarti la Dinamo Kiev (1-1;4-1) ed il Monaco in semifinale (4-1;3-2). Le Merengues, invece, vinsero il proprio girone, davanti al Rosenborg, eliminando poi, prima il Bayer Leverkusen ed in semifinale i campioni in carica del Borussia Dortmund. In finale, il gol di Mijatovic al 67' regalò al Real la settima Coppa dei Campioni. Semifinali 2002/2003. Il secondo confronto che abbiamo scelto di ricordare, invece, rappresenta uno dei ricordi più belli della storia bianconera. Le due squadre si incrociarono in semifinale dopo aver eliminato, la Juventus, Newcastle, Feyanoord e Dinamo Kiev nella Prima Fase a Gironi, Deportivo e Basilea, nella Seconda Fase e Gironi, ed il Barcellona ai quarti (1-1;1-2 dts). Le Merengues non brillarono particolarmente nei Gironi, nel Primo si piazzarono in prima posizione, pari merito con la Roma di Capello, nel Secondo arrivarono secondi dietro il Milan. Ai quarti, al termine di uno spettacolare doppio confronto con lo United (3-1;4-3), i Blancos ottennero il pass per la semifinale. Nella gara d'andata, giocatasi in Spagna, le Merengues si imposero per 2-1 (Ronaldo, Trezeguet, Roberto Carlos), mentre al ritorno i bianoneri rimontarono il risultato e vinsero per 3-1 nel vecchio Delle Alpi (Trezeguet, Del Piero, Nedved, Zidane). In finale andò così la Juve di Lippi, ma la lotteria dei rigori regalò al Milan di Ancelotti la Champions nella notte di Manchester. Semifinali 2014/2015. L'ultimo incrocio. Il più vicino ai giorni nostri, rappresentò l'ultimo scalino per i bianconeri per accedere alla finale di Berlino del 2015. I bianoneri vi arrivarono dopo aver superato Atletico, Olympiakos e Malmo ai gironi, Borussia Dortmund ai quarti e Monaco in semifinale. I Blancos, vinsero tutte le sei partite del girone, mettendo in fila Basilea, Liverpool e Ludogorec, agli ottavi eliminarono lo Schalke 04 (0-2; 3-4), ed ai quarti si imposero sull'Atletico solo nel match di ritorno (0-0;1-0). Nel match d'andata, giocatosi allo Juventus Stadium, i bianoneri di Allegri si imposero per 2-1 (Morata, Ronaldo, Tevez). Nel match di ritorno, Ronaldo illuse le Merengues portando i suoi sull'1-0, ma Morata regalò ai bianoneri l'accesso in finale siglando il gol dell'1-1. In finale i bianoneri furono battuti dal Barcellona di Luis Enrique, ma questa è un'altra storia. Con i tre confronti riportati, il bilancio tra le due quadre vede 8 vittorie per parte e due pareggi. Una sola volta si sono incontrate in finale, due volte in semifinale, due volte ai quarti, due volte ai gironi, una volta agli ottavi ed una volta nel vecchio Secondo Turno. Sarà la volta buona per i bianconeri? Riusciranno Higuain e Dybala a spezzare il sortilegio o saranno Cristiano Ronaldo ed il suo Real Madrid a mettere in bacheca l'ennesima coppa dei Campioni? Sarà una Caporetto o una Vittorio Veneto?    

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *