R.I.P. Giorgio Faletti, eclettico artista dello spettacolo a 360°

Muore Giorgio Faletti, l’artista dei cambiamenti, uomo eclettico, che da oggi farà sorridere gli angeli. Comico, scantante e scrittore sopraffino.

Giorgio Faletti, a 63 anni, ha concluso il suo percorso terreno. Era ricoverato all’ospedale Molinette di Torino, al reparto di radioterapia, era ammalato da molto tempo di cancro.  Faletti è stato un esempio raro di poliedricità vincente, insomma, un vero artista a 360°. Comico, scrittore, cantante, pittore, compositore di testi.

Molti lo ricordano nella trasmissione televisiva ‘Drive In‘ del 1985 nella veste di Vito Catozzo e in altre macchiette che rappresentano l’italiano con le sue mille sfacciettature e risorse. Ma non si ferma, va avanti come un tir. Tanto che, nel 1994 si presenta al Festival della canzone italiana, a Sanremo, con il brano Minchia, signor tenente, attestandosi al secondo posto, dopo Aleandro Baldi. Un brano forte di denuncia che si ispira alle stragi di via D’Amelio e Capaci, tanto da assegnarli il Premio della critica.

Da attore comico, a cantante, ma la sua strada prende un percorso diverso, diventa uno scrittore  di gialli, pieno di suspence, da batticuore con il suo primo romanzo ” Io uccido“, vendendo  oltre quattro milioni di copie! Nel 2004 manda nelle librerie un secondo romanzo, Niente di vero tranne gli occhi, che bissa il successo del primo e ancora sbalordisce i critici. Riceve dal Presidente della Repubblica il Premio De Sica per la Letteratura. Continua nella produzione  letteraria con un nuovo boom di vendite con Fuori da un evidente destino, un romanzo ambientato in Arizona e centrato sugli indiani Navajos. Appunti di un venditore di donne, il primo romanzo che ambienta in Italia (Milano) e infine Tre atti e due tempi, immerso nel mondo del calcio. Nel 2008 arriva la sua prima raccolta di racconti, Pochi inutili nascondigli, finalista del Premio letterario Piero Chiara l’anno successivo, mentre esce il suo quarto romanzo, Io sono Dio…ma ahimè Dio aveva altri disegni per lui.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *