“Rievocazioni Storiche Arbereshe” di Biancavilla

Si svolgerà sabato 29 settembre a Biancavilla la prima rievocazione storica dell’arrivo della comunità albanese che alla fine del 1400, in fuga dall’Albania, invasa dai turchi musulmani, fondò il centro etneo. L’evento, partorito qualche anno fa da uno scambio di idee tra Graziella Milazzo, oggi presidente dell’Associazione Arbereshe,e l’Associazione “Maria SS. dell’Elemosina”, si realizza quest’anno nel 70° anniversario dell’incoronazione della Madonna dell’Elemosina e in concomitanza con i 550 anni dalla morte Skanderbeg, l’eroe albanese, simbolo della lotta per la conquista della libertà da parte del popolo albanese oppresso e martoriato dalla dominazione turca

thumbnail_IMG-20180917-WA0006Il 29 settembre 2018 Biancavilla non racconterà solo la propria storia, ma anche la storia di questi greco-albanesi che si sono stanziati nel Sud Italian verso la fine del XV secolo; tanto è vero che saranno attenzionate quali furono le famiglie che si sono insediate in Sicilia, in Calabria e in molte zone del sud.  Questa è una cosa molto bella, perché dimostra e vuole sottolineare il fatto che Biancavilla fa parte di un circuito turistico e culturale molto importante che finora l’aveva tenuta, in qualche modo, in disparte rispetto alla realtà Arbereshe che si sono mantenute nel tempo. Questa è un po’ l’idea, il fatto che, appunto, Biancavilla nel tempo abbia perso il rito bizantino e la conoscenza della lingua albanese, ed è una cosa che vogliamo recuperare. Questo Corteo vuole dare inizio anche ad una serie di attività e iniziative quali il recupero di queste tradizioni; difatti si stanno già preparando ulteriori conferenze sul tema; si organizzerà tutta la parte espositiva degli abiti del Corteo che saranno visitabili durante tutto l’anno dalle scolaresche e dai turisti. Ci sono arrivate delle osservazioni molto positive e anche apprezzamenti della Fondazione UNESCO di Sicilia e dai Cammini Francigeni di Sicilia quest’ultimi non solo hanno fatto degli studi su Arbereshe ma avevano anche attenzionato Biancavilla fra i percorsi visitabili per quanto riguarda le realtà Arbereshe in Sicilia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *