Rassegna internazionale del settore paralimpico di tiro a volo

Uno sport che rende possibile le pari opportunità nel campo della disabilità fisica nel tiro al piattello

Il  Tav  Cieli Aperti di Cologno al Serio si prepara  per il Grand Prix 2015 che si svolgerà dal 25  al  27  settembre 2015. Il poligono ha  accolto l’edizione 2015 dei  Campionati Italiani, confermandosi all’avanguardia per l’accessibilità  di  tutti  i  suoi  impianti nella pratica di  tiro  al piattello, per gli atleti con  diversità fisica. Il piattello che unisce  Sport  e  Ambiente  e  cultura  traccia  una  pratica nello  sport  del  tiro  a  volo  Paralimpico  un’ autentica  e  splendida  <PARI OPPORTUNITA’>. Questo  eccezionale  risultato  è  dovuto al grande impegno  della FITAV ( Federazione Italiana Tiro a Volo ), un gesto veramente  sportivo con una  performance in pedana di  veri professionisti.  

Uomini  di valori,  sapienti   in tutti  gli standard di norme  e procedure ,   guidano  la  formazione  verso  una  unità  della  natura , affiancando  la  scienza  della  gestione  del  patrimonio  ambientale  faunistico    in  linea  con le  normative  del  resto  dei Paesi Europei. Un’opera  significativa  nel   settore  paralimpico  darà  il  suo  spazio  ed  una  sua  ufficializzazione a tutti  gli  esperti internazionali  Ipc ( International Paralympc  Committee  ) a  conferma  ma  soprattutto   per  tornare  al  passo  con  i  tempi   e  rispondere   ai  cambiamenti  sociali. Di  sicuro, questo  evento  intrapreso  dalla  FITAV, darà  nel  mondo sportivo  un’energica  svolta  di  civiltà  agonistica  sociale. L’amore  e  la  passione   per  questa  disciplina  sono  gli  ingredienti  fondamentali  che  guidano  quotidianamente ad un lavoro e ad  un esercizio molto impegnativo  con  esigenze  e  aspettative,   basato  su  sacrifici economici , senza  tralasciare  le ampie  questioni  sulla sicurezza  sportiva.

Un  segno  tangibile dell’attenzione del  Comitato internazionale  nei  confronti  di  questo sport  è la  nomina a componente aggiunto  della Commissione tecnica Ipc. Un  fondamentale  lavoro  d’equipe verrà  svolto  in occasione  del  Grand Prix da Fitav, Cip ( Comitato Italiano Paralimpico ) e Coni  per  dare il  primo  elemento  significativo  di  Pari Opportunità  in  un  preludio   di  procedure ufficiali  per un  giusto  inserimento  di questa disciplina  nel  programma  Giochi Paralimpici  che reclama  e avverte un suo spazio ed una sua ufficializzazione nello sport paralimpico nazionale e internazionale. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *