Ramacca, XXIII “Sagra del Carciofo”

Anche quest’anno si celebra nel popolato comune catanese la famosa e rinomata   “Sagra del Carciofo”, dove il pubblico è libero di gustare le ricette a base di carciofi offerte dai produttori

Aprile “ dolce primavera “, in questo periodo dell’anno il comune di Ramacca, in provincia di Catania,  promuove la XXIII Sagra del Carciofo della durata di tre giorni, registrante una notevole affluenza di visitatori. Questi ultimi non resteranno insoddisfatti perché a corollario ci sono diversi eventi che, tra un minimo storico e un rimbalzo mediatico, hanno influenzato i corsi del Business domestico  de “Il Carciofo”.

Questo prodotto  per le sue qualità organolettiche non solo è squisito e si presta alle svariate preparazioni culinarie, ma trova un riscontro in un mercato che è in continua crescita, conosciuto non solo nei mercati italiani, ma anche in quelli europei. Proprio per questi motivi, Il carciofo di Ramacca con i suoi tenaci e preziosi produttori, creano un’immagine di comunicabilità e informazione culturale-gastronomica eccellente.

In questa festa  i  produttori  hanno la possibilità di far conoscere tutte le varietà e tipi di  Carciofo coltivati, mostrandoli nelle bancarelle come se fossero merce ‘preziosa’ d’esposizione.

Infatti, “Coltivare il carciofo è un talento”, così esprime il sig. Mario Di Stefano. Gli estimatori, colleghi, lo ricordano da anni nel ruolo di un grande appassionato, così pure va un plauso ai Sig. Cino Mirci e Fabio Vallone, anche loro produttori di carciofi.

In questa sagra c’è anche spazio per altre produzioni tipiche del luogo come quelle agrumicole, infatti, uno stand particolarmente ben allestito, dedicato all’opera e all’impegno che testimonia con la sua produzione di Arance di Sicilia, è gestito dal il sig. Pietro Muni e la sig.ra Rita Giudice.

Parlare, produrre e scrivere chiaramente è una forma di onestà e chissà che nel lungo termine scrivendo chiaro, il Siciliano, non impari anche a pensare chiaro e produrre bene.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *