Raccolta fondi per l’acquisto di DPI Baby

Cittadinanzattiva Sicilia e Laboriusa insieme nell’emergenza COVid. Aiutiamo i bambini, famiglie e medici degli ospedali pediatrici siciliani00 DPI BABY LABORIUSA E CITTADINANZATTIVA SICILIA

Il progetto “DPI Baby, insieme per proteggervi incondizionatamente” è nato nei giorni scorsi per difendere in questi giorni particolari, contrassegnati dall’emergenza COVid19, i bambini, le loro famiglie e i medici dei reparti pediatrici degli ospedali siciliani. La raccolta fondi si concluderà dopo la metà di maggio e c’è bisogno della generosità di tutti; per donare basta collegarsi al sito web e leggere attentamente le spiegazioni: DPI BABY, Desideriamo Proteggervi Incondizionatamente – Laboriusa

DPI Baby, è nato per mettere a punto un’azione mirata alla difesa dal COVid19 dei nostri piccoli malati, ospiti delle strutture pediatriche dell’isola; purtroppo la pandemia ha modificato le vite di tutti noi coinvolgendo tutte le generazioni. Con le donazioni si darà la possibilità a Cittadinanzattiva Onlus di distribuire, grazie alla rete di volontari presenti sul territorio, un kit individuale di protezione a misura di bambino.

I DPI Baby saranno consegnati alle unità operative di Chirurgia Pediatrica e Pediatria dall’Arnas Garibaldi di Nesina (Catania), U.O. di Oncoematologia Pediatrica ARNAS Civico, Di Cristina e Benfratelli di Palermo e Oncologia Pediatrica del Policlinico di Catania, con l’obiettivo di offrire dotazioni di protezione individuale per muoversi in sicurezza all’interno dei presidi ospedalieri.

Il Kit Baby DPI comprenderà mascherine chirurgiche per i genitori, mascherine personalizzate per i bambini, mascherine ffp2 per i sanitari, termometri laser per i reparti, termometri standard per le famiglie e una brochure illustrativa per i genitori.

Il segretario regionale Giuseppe Greco ha dichiarato: “Non ci siamo dimenticati dei nostri bambini malati e delle loro famiglie, abbiamo bisogno dell’aiuto di tutti per contribuire al benessere e al potenziamento del senso di sicurezza dei genitori, proiettato anche e soprattutto ai nostri bambini malati. Le donazioni stanno andando avanti ad un buon ritmo e mi attendo nei prossimi giorni e nella prima decade di maggio un picco di solidarietà, che dia ristoro e aiuto ai nostri bambini che soffrono”.

Catania, 26 aprile 2020

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *