R.I.P. Rick Parfitt, storico chitarrista degli Status Quo

E’ morto all’età di 68 anni, a causa di una grave infezione: la sua vita era stata caratterizzata da grandi successi (come la celebre Whatever You Want) e dalla dipendenza da alcol e droghe. rp-status-quo

Parfitt è morto in un ospedale di Marbella, dove era stato ricoverato giovedì per le complicazioni di un infortunio alla spalla per una precedente caduta. La notizia è corsa veloce su FB pubblicata dal manager della band e amico di famiglia Simon Porter: “Siamo veramente costernati dover annunciare che il chitarrista Rick Parfitt degli Status Quo è deceduto oggi all’ora di pranzo. Questa tragica notizia giunge in un momento in cui Rick era estremamente impaziente di lanciarsi nella carriera da solista con un album e autobiografia, uscita prevista per il 2017, dopo la sua uscita dalle tournèe stancati degli Status Quo, come suggerito da un consiglio medico. Lo ricordano – aggiunge Simon  – sua moglie Lyndsay, i loro gemelli Tommy e Lily e gli altri ragazzi Rick Junior e Harry“.

LONDON, ENGLAND - MAY 09: Rick Parfitt of Status Quo performs during a concert on the 70th anniversary of VE Day at Horse Guards Parade on May 9, 2015 in London, England. (Photo by Ben A. Pruchnie/Getty Images)

LONDON, ENGLAND – MAY 09: Rick Parfitt of Status Quo performs during a concert on the 70th anniversary of VE Day at Horse Guards Parade on May 9, 2015 in London, England. (Photo by Ben A. Pruchnie/Getty Images)

Rick era uno dei chitarristi più popolari della scena Rock britannica. Con gli Status Quo di Francis Rossi aveva conosciuto il grande successo internazionale grazie a brani come Rain, Backwate e la pluri-riprodotta hit mondiale Whatever You Want, scritta con Andrew ‘Andy’ Bown. In 50 anni di rock&roll, il gruppo ha venduto oltre 100 milioni di dischi.

       

Le sue condizioni di salute erano precarie da tempo: aveva avuto un infarto nel 1997, dopo il quale aveva subìto quattro bypass, aveva avuto un secondo infarto nel 2005, un altro nel 2014 e un altro ancora lo scorso 14 giugno, mentre si trovava con gli Status Quo in Turchia per un concerto.

rpParfitt era nato a Woking nel 1948 ed aveva iniziato a suonare la chitarra molto presto. Nel 1967 entrò a far parte degli Status Quo fondati dal  bassista Alan Lancaster e dal chitarrista Francis Rossi. Nei primi anni Settanta la band cominciò a raccogliere un notevole successo, mentre lo stile di vita di Parfitt scivolò su una deriva di eccessi legati ad alcol e sostanze stupefacenti. Non a caso, come ha ricordato la band, era conosciuto come ‘The Womorr’, ovvero ‘the wild old man of rock and roll’.

Nel 1980, a causa di un incidente domestico, perse la vita la sua secondogenita Heidi, e Parfitt  sprofondò in una crisi personale ancora più profonda, che nel 1984 portò alla fine del suo matrimonio. In quello stesso periodo si sciolse anche la band e Parfitt iniziò a lavorare su un album solista che però non riuscì mai a completare. Da quel momento, però, iniziò una faticosa risalita personale, cercando di gettarsi alle spalle la dipendenza da alcol e droghe. Aiutato anche dal successo della reunion degli Status Quo (che presero parte anche al Live Aid di Wembley nel 1985 come band di apertura), Parfitt si risposò nel 1988 migliorando il suo stile di vita.quo_ff10-jpg

Insieme alla band Parfitt continuò a incidere dischi di enorme successo in Gran Bretagna e non solo (più di 120 milioni album venduti in tutto il mondo, 40 solo in GB), accompagnandone l’uscita con lunghi e fortunati tour. Nel 1991, tra l’altro, gli Status Quo furono protagonisti di una performance clamorosa, esibendosi in quattro città diverse nel giro di sole 11 ore. Nel 1997, però, Parfitt iniziò ad accusare i primi seri problemi di salute: fu colpito da un violento infarto. staus-quo
Tornato in pista appena tre mesi dopo grazie a quattro bypass, il chitarrista ebbe un secondo infarto nel 2005, un altro nel 2014 e un altro ancora lo scorso 14 giugno, – era dato per clinicamente morto – mentre si trovava con gli Status Quo in Turchia per un concerto. 
Negli ultimi anni si trasferito a Marbella insieme alla sua terza moglie Lyndsay e ai suoi quattro figli. Pochi mesi fa aveva deciso di dare l’addio definitivo alla band su consiglio dei medici, ma stava lavorando ad un album solista e ad una autobiografia.  Oggi, purtroppo, il chitarrista degli Status Quo Rick Parfitt è morto per davvero. Parfitt aveva 68 anni ed era stato ricoverato in ospedale a Marbella (Spagna) giovedì sera a causa di complicazioni a un infortunio alla spalla.status-quo

L’annuncio della morte è stato dato dalla band sulla sua pagina Facebook: “Siamo veramente devastati dal dover annunciare che il chitarrista Rick Parfitt è venuto a mancare oggi, all’ora di pranzo – si legge nel post – E’ morto in ospedale a Marbella, in Spagna, a seguito di una grave infezione, dopo essere stato ricoverato giovedì sera a causa di alcune complicazioni alla spalla, sopraggiunte dopo una caduta accidentale“.

Rick mancherà molto alla sua famiglia, ad amici, membri della band, il management, la crew, e alla schiera di fan che in 50 anni di successi con gli Status Quo si è conquistato in tutto il mondo – si legge ancora – Nessun ulteriore commento sarà diramato in questi giorni, e la famiglia di Rick e la band chiedono che la loro privacy venga rispettata in questo momento difficile“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *