R.I.P. E’ morta Ileana Rigano grande attrice teatrale e televisiva.

Addio all’elegante signora del teatro, della televisione e del cinema, Ileana Rigano. La scomparsa prematura dell’attrice lascia un vuoto incolmabile nel mondo dello spettacolo e nei cuori di chi la amava sinceramente. ileana 1

Natia di Palermo, ma catanese di vita, abitava a Viagrande, alle falde dell’Etna.

E’ morta Ileana Rigano grande attrice teatrale, televisiva e cinematografica. Un’artista forte ed al contempo delicata che riusciva ad incarnare raffinatezza, eleganza, semplicità e tanta bellezza. Un vuoto incolmabile che segue a quello recente di Mariella Lo Giudice e di Nellina Laganà. Ileana è spirata a Roma, dov’era ricoverata per le sequele di un grave problema oncologico renale, non risolto sebbene già trattato chirurgicamente.
91757846_2785653648221180_1672155356744122368_nUn improvviso viaggio verso l’aldilà che rattrista l’intero mondo dello spettacolo.
Proprio pochi giorni fa, postava un post su Facebook scrivendo agli amici che tentavano di raggiungerla telefonicamente: “GRAZIE A TUTTI COLORO CHE MI SONO VICINI! NON TELEFONATEMI PER FAVORE, NON SONO IN GRADO DI RISPONDERE ANCHE SE LO VORREI TANTO!”.
L’assenza fisica e virtuale dell’attrice, sempre discreta e nobile d’animo, non era passata inosservata ai suoi ammiratori.
Tanti erano i messaggi di incoraggiamento che le arrivavano sui social, non si era capita la gravità della sua condizione di salute sin quando il marito, tanto amato, Roberto Jansen, non aveva comunicato agli amici, che Ileana fosse in coma, uno shock e una incredulità per tutti.
A distanza di pochi giorni dalla notizia del grave stato, i social si popolano di messaggi di sentito cordoglio per la morte dell’artista.
Un lutto profondo. Ilena Rigano è andata via con la dolcezza e l’educazione che l’hanno sempre contraddistinta.  rigano copertina
Una grande Donna della Scena, una maestra, sempre cara e disponibile. Una morte non preannunciata, ma anticipata dal silenzio dell’isolamento da Covid-19.
Una lunga carriera teatrale la sua, una collaborazione con il TEATRO STABILE DI CATANIA dal lontano 1974. Un’artista apprezzata ed applaudita da decenni. Aveva lavorato sotto l’egida del grande Turi Ferro. Tanti gli spettacoli teatrali messi in scena su tanti palcoscenici nazionali,per citarne solo alcuni: PENSACI GIACOMINO, L’ALTALENA, L’AVARO, L’EREDITA, IL PARANINFO, IL BERRETTO A SONAGLI, IL MALATO IMMAGINARIO, e tante altre commedie teatrali sempre molto rilevanti.
547122_260497207403516_1588109191_nTra i suoi film come ricca interprete celebriamo la Zia Pina in Picciridda – Con i piedi nella sabbia (2019), Maria Castellino in Il Commissario Montalbano: una faccenda delicata (2016), Sara May (2004), Il giudice ragazzino (1994), I FIGLI DI ZANNA BIANCA (1974), MANONE IL LADRONE (1974), Paolo il freddo (1974), Noi donne siamo fatte così (1971), Teresa Durini in La prima notte del dottor Danieli industriale col complesso del… giocattolo (1970), UN CASO DI COSCIENZA (1970), Colpo rovente (1969), Puro siccome un angelo papà mi fece monaco… di Monza (1969), SCACCO ALLA REGINA (1969), Il sole è di tutti (1968), Un bellissimo novembre (1968).
Sembra ancora di vederla, al Teatro Antico di Taormina, per la presentazione del film Picciridda (di Catena Fiorello). Sembra ieri quando i sogni e le aspettative di un’artista avevano ancora tanto da realizzare. Un nodo alla gola impedisce di usare parole superflue per ricordare Ileana Rigano. Arrivederci “Signora della scena” …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *