R.I.P. Greg Lake, The Lucky Man of ELP

Il cantante, bassista, chitarrista, paroliere e anima del gruppo prog rock britannico Emerson, Lake & Palmer, si è spento a causa di un cancro. Aveva 69 anni. emerson_lake__palmer_lake

“Siamo affranti nel dover diffondere questo annuncio di Stewart Young: ‘Ieri, 7 dicembre, ho perso il mio migliore amico dopo una lunga e ostinata battaglia contro il cancro. Greg Lake rimarrà eternamente nel mio cuore, dove è sempre stato. La sua famiglia sarà grata a chi rispetterà la propria privacy in questo momento di dolore“. Il messaggio è stato scritto dal manager degli Emerson, Lake and Palmer, Stewart Young, per salutare Gregory Stuart ‘Greg’ Lake, cantante, bassista, chitarrista, paroliere, produttore e molto altro: in poche parole, l’anima di uno dei gruppi prog rock britannici più noti. La notizia è stata ripresa e diffusa dalla BBC.
Nei mesi scorsi era deceduto anche il tastierista Keith Emerson, suo compagno di avventura, uccisosi negli Usa con un colpo d’arma da fuoco secondo i risultati dell’inchiesta ufficiale.

L’epopea del progressive perde un altro dei suoi eroi leggendari. Greg Lake aveva 69 anni e, dopo alcune esperienze minori con band come Shame, Shy Limbs e Gods, con i futuri Uriah Heep, Ken Hensley e Lee Kerslake, aveva fatto parte della prima formazione dei King Crimson. Poi l’esperienza trionfale con gli ELP di  Keith Emerson e Carl Palmer, forse il più celebre e fortunato tra i supergruppi della storia del rock. 800px-ll-greg4-2

Bassista, cantante e produttore, Lake, nato a Poole, 10 novembre 1947, univa tecnica e creatività. Era amico fin da ragazzo di Robert Fripp ed entrò a far parte della prima formazione dei King Crimson, diventando parte fondamentale del rivoluzionario progetto dello stesso Fripp. Le sue parti vocali e il suo basso contribuirono in maniera sostanziale al successo dell’album In the Court of the Crimson King, uno dei dischi più innovativi di tutti gli anni 60.

Collabora con l’ex King Crimson Pete Sinfield, con il quale Lake condivide affinità spirituali e artistico/culturali. Fonda e gestisce l’etichetta Manticore per la quale produce, tra gli altri, due band italiane: la Premiata Forneria Marconi (che diviene per semplicità PFM) e il Banco del Mutuo Soccorso (Banco).

Nel 1975 esce il primo singolo a suo nome I Believe in Father Christmas, filosofica riflessione sul Natale scritta a quattro mani con Sinfield che diviene un classico delle canzoni natalizie. Gira un suggestivo video per questa canzone nel deserto del Sinai.

Nel 1980 dopo 40 milioni di dischi venduti, gli Emerson, Lake & Palmer si sciolgono.
12549020_963596120343626_8473046079396680355_nLake prosegue la carriera come solista pubblicando gli album Greg Lake e Manoeuvres. Contemporaneamente partecipa al tour giapponese degli Asia (gruppo progressivo nel quale milita anche Carl Palmer). Scrive canzoni con Bob Dylan, una delle quali trova posto nel citato primo album da solista. Nel 1986 Lake si riunisce a Emerson, stavolta però Cozy Powell sostituisce Palmer, all’epoca impegnato come già detto con il supergruppo Asia: i tre realizzano l’album omonimo.

elpNel 1992 avviene l’atteso ricongiungimento degli Emerson, Lake & Palmer, che nel giro di tre anni realizzano altrettanti album, l’ultimo dei quali con un produttore disastroso. Nel 2001 va in tournée con Ringo Starr, ex Beatles, mentre nel 2003 partecipa a un concerto al club Ronnie Scott’s di Londra, assieme ad altre star della musica, come iniziativa benefica con la quale vengono raccolte 400.000 sterline a favore della ricerca sul cancro. Nel 2004 collabora con Pete Townshend al singolo dei The Who Real Good Looking Boy. Il 2005 vede il grande ritorno sulle scene di Greg Lake con una propria band formata da giovanissimi talenti, per una tournée inglese, dalla quale è stato realizzato un doppio DVD. Successivamente ha suonato in USA al Nassau Coliseum come ospite d’onore della Trans Siberian Orchestra.1661163_963597047010200_380716649180651219_n

Nel 2010 dà vita ad un tour mondiale (USA, Giappone e Europa) con il suo vecchio compagno di ELP Keith Emerson, nel quale saranno impegnati a ricordare le proprie carriere. Il 28 novembre inizia a Piacenza al Teatro Municipale, un tour prima italiano e poi mondiale, Songs of a Lifetime che ripercorre tutta la sua prestigiosa carriera. Un successo clamoroso segna il suo rientro all’attività concertistica.

Il 30 novembre 2012 è a Zoagli (GE) per una serata speciale autobiografica e musicale.

Sabato 9 gennaio 2016 il Conservatorio Nicolini di Piacenza conferisce il primo Honorary Degree della storia dei conservatori italiani a Greg Lake.

Si spegne il 7 dicembre 2016, dopo una battaglia contro il cancro.



(fonti web La Repubblica.it, ansa, Wikipedia, FB)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *