R.I.P. to Clive Burr, mitico batterista degli Iron Maiden

Dal sito degli Iron Maiden: «Siamo estremamente rattristati nel comunicare che Clive Burr è scomparso ieri notte. Aveva gravi problemi di salute da molti anni, dopo che gli era stata diagnosticata una sclerosi multipla. È morto in pace durante il sonno a casa sua». 
Ci troviamo oggi, purtroppo, a dire addio a Clive Burr, il primo batterista ufficiale degli Iron Maiden, colui che prestò la ritmica ai primi tre album: Iron Maiden, Killers e The Number Of The Beast.

Da oltre un decennio Clive soffriva di sclerosi multipla: gli Iron Maiden avevano creato fondazione benefica Clive Burr MS Trust Fund per raccogliere i fondi per la cura della malattia, e ogni anno si teneva il Clive Aid, concerto di tribute-band approvate dai Maiden e ai quali la band partecipava, in compagnia di Clive, in qualità di ospite.
 

Steve Harris ha aggiunto: “E’ una notizia veramente terribile. C live era un vecchissimo amico di tutti noi, una persona stupenda e un ottimo batterista, che contribuì in maniera fondamentale al suono dei Maiden nei primi anni della carriera. E’ un giorno triste per tutti quelli nella band e tutti quelli che erano accanto a lui. I nostri pensieri e le preghiere sono per la sua partner Mimi e la sua famiglia.”

Bruce Dickison: “Ho incontrato Clive quando stava lasciando i Samson e si stava per unire agli Iron Maiden. Era un grandissimo, e un uomo che viveva in pieno la sua vita. Anche durante i giorni più duri della sua malattia, Clive non ha mai perso il suo senso dell’umorismo e la sua irriverenza. E’ un giorno terribilmente triste, e i miei pensieri vanno a Mimi e la sua famiglia.”  
Clive Burr (Londra, 8 marzo 1957 – 12 marzo 2013). È stato il quarto batterista (il primo ufficiale) degli Iron Maiden, gruppo musicale Heavy metal britannico. Prima di entrare a far parte degli Iron Maiden suonava nei Samson. Entrò a far parte dei Maiden nel 1979 e suonò nei primi tre album: Iron MaidenKillers e The Number of the Beast. Usciva dal gruppo nell’82 per problemi familiari (morte del padre), sostituito dall’amico Nicko McBrain.
 

Dopo essere uscito dagli Iron Maiden, suonò per un periodo con la band francese Trust, sostituendo Nicko McBrain, e fece parte anche del supergruppo Gogmagog. Formò anche una band chiamata Clive Burr’s Escape (successivamente rinominata in Stratus), che si sciolse dopo la realizzazione di un solo album. Si unì a Dee Snider dei Twisted Sister, dopo lo scioglimento degli Stratos, nel progetto che prese il nome di Desperado, band con la quale realizzò un disco. Suonò anche negli anni novanta con le band britanniche Elixir e Praying Mantis, pur non entrando a farne parte in pianta stabile. 
Burr era affetto da 
sclerosi multipla, malattia che gli fu diagnosticata nel 1994.

 

Ricordiamo il musicista attraverso la sua musica, immortale. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *