R.I.P. Elio Fiorucci, stilista di fama mondiale

Morto lo stilista Elio Fiorucci, il 10 giugno aveva compiuto 80 anni

A causa di un malore ci ha lasciato uno dei più grandi nomi della moda italiana, lo stilista Elio Fiorucci che da poco più di un mese aveva compiuto 80 anni.

Stamane Fiorucci è stato trovato privo di vita nella sua abitazione milanese in Corso Vittorio Veneto dalla sua assistente familiare. Lo stilista non rispondeva al telefono da domenica sera.

Elio Forucci iniziò ad occuparsi di moda collaborando con il padre, aprì il suo primo negozio nel 1967 in Galleria Passerella e nel 1970 cominciò la produzione di abiti.

Il suo stile rivoluzionario in poco tempo si diffonde nel mondo, facendo della Fiorucci una casa di moda di successo internazionale che apre i battenti anche a Londra e New York.

Oggi viviamo ancora di rendita”, diceva Fiorucci. “La vera rivoluzione estetica e di costume è avvenuta fra la fine degli Anni Sessanta e i Settanta, anche se continuiamo a dimenticarcelo o forse lo diamo per scontato. Prima, il mondo era un posto dove nessuno viaggiava, tutti portavano la cravatta e ci si scandalizzava se una ragazza mostrava le gambe. Con il movimento hippie arrivò da San Francisco un’ondata di rinnovamento che scongelò il nostro modo di essere”.

Nel 1990 l’azienda viene ceduta alla società giapponese Edwin International ma li centro design Fiorucci rimane a Milano.

Nel 2014 lo stilista lascia un segno importante nella battaglia animalista del wwf creando t-shirt esclusive nell’ ambito del Progetto Amazzonia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *