Quattromila fan alla Royal Albert Hall di Londra per Mario Biondi

‘Sun’ di Mario Biondi presentato alla Royal Albert Hall di Londra. 

 Ieri sera, venerdì, Mario Biondi ha raccolto quasi quattromila fan al concerto unico alla Royal Albert Hall di Londra dove, oltre ai vecchi successi, ha presentato l’ultimo album “Sun” dove il re del soul italiano duetta, tra gli altri, con Al Jarreu e Leon Ware.

Il 10 maggio, dopo il successo dei dieci concerti dello scorso anno al Ronnie Scott di Londra che hanno registrato il tutto esaurito, Mario Biondi è tornato nella città dei miti musicali con un concerto unico, fantastico, gradevole e musicalmente perfetto,  presentando in anteprima mondiale live il suo nuovo progetto discografico Sun.

Sul palco con gli Incognito, storica band inglese, per interpretare tutti i suoi più grandi successi. Incantevole l’interpretazione …very soul di Lowdown con Vanessa Haynes & Incognito
Un grande concerto evento, prodotto e organizzato da F&P Group.

 

La Royal Albert Hall di Kensington Gore – London SW7 2AP – ha fatto da cornice al live di Mario Biondi & gli Incognito di Bluey, ospiti James Taylor, Omar e Jim Mullen.  As Bluey said – “We are all here as we love music” musicians and fans had a night to remember

Biondi a Londra: il pubblico qui è molto caloroso                   

Sun” e’ uscito in Italia il 29 gennaio e verrà pubblicato da Sony Music in tutto il mondo. E’ un album di grande qualità, dal respiro internazionale, prodotto dallo stesso Biondi e da Jean Paul Maunick, alias Bluey, leader della storica band jazz britannica Incognito dopo due anni di lavoro tra Milano, Los Angeles, New York e Londra.

È un grande sogno che si avvera poter condividere la mia storia musicale e il mio ultimo album “Sun” nel tempio della musica londinese, la Royal Albert Hall, – commenta Mario Biondicon ospiti eccezionali: il mio amico Bluey, e la sua favolosa band Incognito, Omar, James Taylor (of J.T.Q.) e Jim Mullen“.

Una voce calda, profonda, sensuale, eppure limpida e sicura: Mario Biondi, all’anagrafe Mario Ranno, ha coltivato con cura e pazienza la sua passione musicale, già in tenerissima età accanto al padre cantante, Stefano Biondi, in ricordo del quale Mario ha assunto l’attuale nome d’arte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *