Quasimodo, il Gobbo di Notre-Dame in scena al Teatro Ambasciatori di Catania

Musical in due atti tratto dal celebre romanzo di Victor Hugo “Notre-Dame de Paris” e con alcune delle romanze più belle dell’opera popolare omonima di Riccardo Cocciante. Al Teatro Ambasciatori sabato 21 maggio alle ore 17,30.Locandina 17,30

Sul palcoscenico di 25 performers (attori, cantanti e ballerini) di livello professionistico. Le canzoni sono tutte eseguite dal vivo su base strumentale. 

3La Regia
Lo spettacolo segue una trama recitativa che si accosta, volutamente, come scelta registica, al testo letterario di Victor Hugo (ridotto in prosa dal commediografo, attore e regista Gaetano Duccilli), per narrare, quanto più verosimilmente, la storia così come è stata scritta dall’autore.

Compaiono così personaggi che, purtroppo, in tutte le versioni, teatrali, musicali e cinematografiche, non sono mai apparsi, come la figura intensa e commovente della “Reclusa” (ossia la vera madre di Esmeralda) che è stata sempre sacrificata, la madre di Fiordaliso e le sue cugine e alcuni tra i “reietti” della “Corte dei miracoli”. 4

A rendere, la “piéce”,  uno spettacolo musicale, contribuiscono le romanze più belle tratte dal musical  “Notre Dame de Paris” di Riccardo Cocciante e le bellissime coreografie a cura della ballerina e coreografa Agata Villani.

Sul palco i 25 artisti con impegno e bravura riusciranno a trasportare il pubblico in un clima quattrocentesco, coinvolgendolo nella vicenda, attraverso la loro emozionante interpretazione a partire dal prologo.

La Trama
La vicenda, ambientata a Parigi (Notre-Dame) nel 1482, narra dell’amore di Quasimodo, campanaro gobbo della cattedrale di Notre-Dame, per la bella zingara Esmeralda, infatuata del capitano Febo, fidanzato di Fiordaliso e perseguitata da Frollo, arcidiacono della cattedrale, che la desidera ardentemente. Frollo, rifiutato da Esmeralda la, condanna a morte e la fa arrestare. Il gobbo, con l’aiuto di Clopin e di Gringoire, amici della zingara, tenta di liberarla ma il perfido Frollo, riesce, comunque, a fare impiccare la giovane.
Quasimodo, folle di rabbia, fa precipitare Frollo dalla torre e, distrutto dal dolore, si lascia morire accanto alla sua amata.
1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *