Prima edizione del concorso a premi ” Noi e la storia”

Il tema su cui comporre il saggio è il filosofo Nicola Spedalieri. La premiazione del concorso si svolgerà sabato 5 agosto nell’auditorium del Real Collegio Capizzi

 

La “Cattedra Nicola Spedalieri per la memoria storica di Bronte” ha indetto un concorso a premi patrocinato dall’Ufficio Provinciale Scolastico del Ministero per l’Istruzione, l’Università e la Ricerca (MIUR) e la collaborazione dell’associazione Bronte Insieme Onlus. Il concorso è rivolto agli studenti delle scuole superiori; la prima edizione ha posto per tema un saggio su Nicola Spedalieri (Bronte 1740 – Roma 1795), straordinaria figura di filosofo, teologo e matematico nativo di Bronte. La vivacità e la forza del suo pensiero lo inserisce nel fecondo dibattito illuminista del suo tempo, caratterizzandosi per il profondo sentire cattolico cristiano.

La premiazione del concorso si svolgerà sabato 5 aprile nell’auditorium del Real Collegio Capizzi alla presenza di autorità civili e militari, tra cui il presidente del Tribunale del Lavoro di Milano dott. Pietro Martello

 

 

 

 

Elenco dei primi 10 saggi in ordine di graduatoria con i nomi dei vincitori e le classi di appartenenza

1) Nicola Spedalieri: parallelismi, tra analogie e divergenze, con hobbes, Rousseau e Machiavelli. Alessandra Schiliro’,  v b liceo classico Ven. Ignazio Capizzi

2) L’importanza del Cristianesimo nei diritti dell’uomo. Francesco Saitta, v b liceo classico Ven. Ignazio Capizzi

3) Nicola Spedalieri, un moderno che viveva nel ‘700. Lucia e Chiara Anastasi, liceo della comunicazione

4) Dvd. de’ diritti dell’uomo. Liceo della comunicazione

5) L’uomo: “essere intoccabile”. Nunzio Minissale – Cristina Longhitano – Nunzio Lupica, IV b liceo classico Ven. Ignazio Capizzi

6) L’avvelenamento del filosofo brontese: leggenda o realta’? S. Arena-A. Catania-A. Cordaro-M. Galati-A. Malaponti-M. Paparo-B. Sanfilippo, liceo della comunicazione

7) Lo stato è il diritto in Nicola Spedalieri. Paola Francesca Leanza – Maria Chiara Castiglione, III a C.A.T. Istituto Benedetto Radice

8) La storia della statua di Nicola Spedalieri. Mattia Triscali, II a liceo classico Ven. Ignazio Capizzi

9) Perché il rispetto dei diritti umani è importante? M. Caprino-D. Currenti-E.D’Agate-M. Scrivano-G. Turrisi, IV a A.F.M. Istituto Benedetto Radice

10) Analisi e commento dell’opera “de’ diritti dell’uomo” e della rispettiva dottrina del filosofo Nicola Spedalieri, Alessandro Sant’Angelo, v d liceo scientifico Ven. Ignazio Capizzi

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *