“Arpaïs, La memoria delle anime imperfette” di Sabrina Ceni

A Firenze, Martedì 24 gennaio alle ore 16.30, nella Chiesa di San Jacopo in Campo Corbolini, verrà presentato il libro “Arpaïs – La memoria delle anime imperfette” di Sabrina Ceni.

la memoria

Martedì 24 gennaio alle ore 16.30 nella Chiesa di San Jacopo in Campo Corbolini, la casa editrice Lorenzo de’ Medici Press invita alla presentazione del libro “Arpaïs – La memoria delle anime imperfette” (Delos Digital) di Sabrina Ceni, un romanzo storico in cui, attraverso lo sguardo innocente della piccola protagonista Arpaïs, si raccontano le vicende del popolo dei Catari, condannato dall’Inquisizione per eresia ma spesso, in tempi moderni, rivalutato come esempio di perfetta convivenza civile ed uguaglianza.

Nel 1199 Papa Innocenzo III ordina una crociata per estirpare la civiltà catara, movimento sorto intorno al XII secolo in Occitania, nella Francia del sud. Nel 1244, quarantacinque anni dopo, Montségur è rimasto l’ultimo baluardo della resistenza occitana, dove cresce, tra le rovine del proprio mondo, Arpaïs. La bambina custodisce un importante segreto, la memoria di un antico manoscritto sacro andato perduto, eredità degli antichi filosofi pre-romani sopravvissuta nel cristianesimo delle origini e riflesso imperfetto di una luce lontana che squarcia il buio per rivelare la verità celata da secoli di menzogne.

L’autrice, insieme al Presidente di Lorenzo de’ Medici Press e grande conoscitore del catarismo Fabrizio Guarducci, delineerà il percorso che l’ha portata ad appassionarsi della vicenda dei Catari, iniziando a ritenere che quella che viene definita “eresia catara” sia in realtà una verità celata da secoli di censura e disinformazione.

Simone Weil affermava che il pensiero cataro fosse l’eredità sapienzale degli antichi filosofi pre-romani, sopravvissuta nel cristianesimo delle origini. Mi sembra che questa frase rappresenti in pieno quegli uomini e quelle donne che, con il loro esempio di vita, cercarono di cambiare la società del loro tempo rifacendosi agli insegnamenti evangelici, ma anche a un senso civico e morale tipico della civiltà classica. Questo in un momento storico che vedeva rifiorire, grazie alla traduzione di testi antichi, un senso di dovere e impegno personale nel perseguire un bene comune” afferma l’autrice.

Sabrina Ceni nasce a Firenze nel 1971. Diplomata in lingue. Vive nella campagna fiorentina e frequenta la facoltà di Lettere e Filosofia di Firenze, con indirizzo storia medievale. Appassionata di storia e di scrittura, ama leggere e ascoltare musica. Lavora come libera professionista nel settore della gioielleria e del design. Nel 2013 inizia a collaborare con la galleria Merlino Bottega d’Arte a Firenze. Nel 2014 scrive la sua prima recensione per la mostra dell’artista Gianfranco Bianchi, pubblicata nel catalogo “Le galassie”. Nel 2016 scrive una tesi dal titolo “La crociata albigese”, divulgata nel settembre dello stesso anno dall’Accademia Templare – Templar Academy di Roma. Al momento, sta lavorando alla stesura del seguito di “Arpais. La memoria delle anime imperfette”.

Lorenzo de’ Medici Press è una sigla editoriale autonoma, indipendente e rivolta verso il futuro. Nasce dall’esperienza pluridecennale dell’Istituto Italiano Internazionale Lorenzo de’ Medici di Firenze e dalla necessità di produrre materiali editoriali per trasmettere al pubblico i frutti delle proprie iniziative, conoscenze e ricerche. In questo contesto si inserisce l’esperienza professionale e personale di Fabrizio Guarducci, fondatore e docente di Comunicazione presso il Dipartimento di Antropologia Culturale dell’Istituto, convinto da sempre che il linguaggio sia lo strumento più attivo ed efficace per migliorare l’individuo e la società.

Presentazione del libro “Arpaïs – La memoria delle anime imperfette”
di Sabrina Ceni
Delos Digital, 128 pagine , 2016
Martedì 26 gennaio ore 16.30
Firenze, Chiesa di San Jacopo in Campo Corbolini, via Faenza 43
info@lorenzodemedicipress.it
www.lorenzodemedicipress.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *