Presentato il libro “Integrazione fatta di fatti”

Autismo a scuola: buone prassi e testimonianze.

Un’altra lodevole iniziativa sociale e culturale dell’Istituto Comprensivo di Santa Teresa di RivaCopertina

Si è svolto giovedì 12 novembre alle ore 18:00 un incontro virtuale sulla pagina Facebook dell’Istituto comprensivo di Santa Teresa di Riva nel corso del quale è stato presentato il libro “Integrazione fatta di fatti - Autismo a scuola: buone prassi e testimonianze”, a cura della Dirigente scolastica Dott.ssa Enza Interdonato.

Il libro, pubblicato dalla Casa Editrice Erickson rappresenta un’altra tappa significativa e gratificante del percorso inclusivo, promotore di integrazione e "progetti di Vita" che l’Istituto Comprensivo, grazie alla dedizione e alla costanza della Prof.ssa Enza Interdonato e di tante altre importanti realtà, porta avanti da anni. Molto interessanti le relazioni e i contenuti trattati nel testo dai diversi coautori aventi come obiettivo quello di informare e sensibilizzare l’attenzione di tutti.

La tematica trattata nel libro, rivolto ad insegnanti ed alunni, ma prezioso per tutta la collettività, è l’autismo e sindrome di Asperger Inclusione scolastica.

Non esiste un orizzonte di senso senza un «oltre» da raggiungere, discernere, respingere, costruire, distruggere - il volume, come scritto nel sito della casa editrice - è frutto di un progetto corale, compendio di diverse attività di sensibilizzazione e divulgazione sul tema dell’autismo svolte nell’arco di un decennio da una rete di collaborazioni. Ma è anche frutto di un’esperienza «vera» di vita, compendio a sua volta di tante altre storie di vita. Vengono descritte esperienze di ricerca e pratiche quotidiane che intendono superare l’idea ancora diffusa di autismo come mera disabilità, come disturbo da «curare», per andare verso la valorizzazione della bellezza e dell’unicità di ogni singola persona, oltre ogni definizione.  E come ribadito in occasione della Giornata Mondiale della consapevolezza dell’autismo, è fondamentale, inoltre, la creazione di un ambiente di supporto che accetti e rispetti che il soggetto con autismo è differente. Infatti, parlando di autismo, non si può non considerare anche l’inclusione scolastica e sociale e di conseguenza le possibilità che conducano ad un modello educativo integrato, ad una formazione specifica per gli insegnanti, all’aiuto necessario in età adulta. Dare seguito a una serie di progetti ed esperienze di vita in cui si tenga presente che per giungere a una buona inclusione sociale si ha anche la necessità di inserimenti lavorativi mirati.

Integrazione fatta di fatti - Autismo a scuola: buone prassi e testimonianze

Premessa (G. Caminiti e I. Rifatto)

Prefazione (E. Interdonato)

Capitolo 1

Il Disturbo dello Spettro Autistico (A. Gagliano)

Capitolo 2

L’Unità Operativa di Neuropsichiatria Infantile del Distretto di Taormina (M. Magazzù)

Capitolo 3

Taodifferent. L’esperienza sul campo dell’Associazione Penelope e il modello di intervento dell’Help Center «Felicia Impastato» (A. Casablanca)

Capitolo 4

Nuove tecnologie per la valutazione funzionale e il trattamento dei Disturbi dello Spettro Autistico (G. Pioggia)

Capitolo 5

Musicoterapia e autismo: un percorso relazionale (G. Arena)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *