Presentata la nuova edizione di EnoEtna 2019

EnoEtna 2019: la piazza delle eccellenze della Sicilia e dell’Etna, prenderà il via il prossimo sabato 21 settembre a Santa Venerina (CT)

WhatsApp Image 2019-09-18 at 10.44.57

La 23^ edizione dell’importante kermesse enogastronomica è stata presentata questa mattina, nel corso di una conferenza stampa svoltasi, presso la Pasticceria Russo, sita in Via Vittorio Emanuele n° 105.

La manifestazione – organizzata dal Comune di Santa Venerina, con il patrocinio della Regione Siciliana-Assessorato dell’Agricoltura, dello Sviluppo Rurale e della Pesca Mediterranea ed Assessorato del Turismo, dello Sport e Spettacolo; con la collaborazione, tra gli altri, della locale Pro Loco, della Consulta Giovanile, dell’Associazione TriChora Lab, dell’Istituto Professionale Alberghiero “Falcone” di Giarre, dell’Istituto di Istruzione Superiore “Fermi – Eredia” di Catania – si svolgerà nei prossimi due fine settimana del 21 e 22 e del 28 e 29 Settembre.

Degustazioni, mostre, spettacoli, visite alle cantine, palio delle botti, palio delle contrade, via dell’arte, passeggiate botaniche e laboratori creativi per bambini con al centro un protagonista indiscusso: il vino. Questo e tanto altro è EnoEtna.

Siamo felici di presentare – dice il sindaco Salvatore Greco – un’edizione di EnoEtna che riteniamo essere ben fatta e che va nella corretta direzione della promozione di un segmento produttivo particolare: il vino e quindi il territorio. Anche quest’anno, così come sperimentato nelle ultime edizioni, abbiamo incentrato la nostra attenzione sulla riconferma della centralità del vino ma senza tralasciare le occasioni culinarie, di svago, di spettacolo e di conoscenza del territorio”.

Assolutamente da non perdere sarà il tradizionale “Palio delle Botti – III memorial Francesco Nicolosi” che si svolgerà domenica 29 settembre con partenza, alle ore 9.30, da piazza Roma. Le coppie di spingitori di varie città del vino, tra cui anche Santa Venerina, si sfideranno nella faticosa impresa di rotolare in salita, lungo il lastricato della via Vittorio Emanuele, le pesanti botti da 500 litri, fino alla piazza del Municipio.

La pineta di piazza Roma ospiterà per due weekend le eccellenze siciliane del gusto e dell’artigianato siciliano e una grande area degustativa di vini Etna DOC dell’Etna.

Domenica 22 settembre, alle ore 16,00, EnoEtna ospiterà la quarta edizione del “Palio delle contrade”, curato dall’associazione “Codice Siculo”, il cui progetto ambizioso è stato quello di trasformare il ricordo di un acceso campanilismo locale in più sana occasione goliardica e di spettacolo. I partecipanti dei vari rioni sfileranno da piazza Regina Elena fino a piazza Roma dove avranno inizio i giochi delle nostre tradizioni locali: corsa coi sacchi, tiro alla fune ma anche giochi frutto dell’estro creativo dei soci dell’associazione “Codice Siculo” il cui leit motiv è nel segno di una riscoperta delle tradizioni e delle origini legate alla cultura della coltivazione della vite, della vendemmia e del vino.

WhatsApp Image 2019-09-18 at 10.44.56

Sono felice – aggiunge l’assessore al Turismo Alfio Di Paola – per il clima di festa che ruota attorno all’organizzazione di questa manifestazione e noto un grande entusiasmo nella partecipazione della varie associazioni che stanno collaborando a vario titolo. Ringrazio tutti per l’impegno profuso. Un ringraziamento particolare voglio rivolgere agli uffici comunali che mi hanno supportato nell’organizzazione e senza i quali non avrei potuto fare tutto questo”.

Una particolare attenzione viene dedicata anche ai ragazzi dai 5 agli 11 anni per i quali sono state previste delle passeggiate botaniche alla Cella Trichora di Santo Stefano associati a laboratori creativi a cura della dottoressa Adele Maugeri e dell’Associazione TriChoraLab che si svolgeranno sabato 28 settembre, con partenza alle ore 9.30 da Piazza Roma. Un percorso lungo il quale sarà possibile ammirare i paesaggi suggestivi del territorio etneo passeggiando per boschi alla scoperta delle specie arboree e delle piante aromatiche etnee.

Preziosa la collaborazione con l’Istituto Professionale Alberghiero di Giarre “Falcone”. Gli studenti, sotto la guida del professore Rosario Cantarella, saranno protagonisti di momenti di “Cooking Show” dal titolo “La scuola delle eccellenze. Dove il Sapere è Sapore”, pronti a proporre ai visitatori, dietro acquisto di un apposito ticket, gustose preparazioni di primi piatti.

EnoEtna – sottolinea il professore Sante Vasta dell’Istituto Professionale Alberghiero “Falcone” di Giarre – è un’importante occasione per uscire dai confini delle attività didattiche svolte nelle aule della scuole ed aprirsi al territorio esterno. Un momento per acquisire competenze di tipo professionale ma anche relazionali derivanti dal contatto con la gente”.

La collaborazione con l’Istituto d’Istruzione Superiore “Eredia” di Catania si concentrerà su viticoltura ed enologia e dimostrazioni di cosmesi biologica. “Questa manifestazione  dice il dirigente scolastico Giuseppa Lo Bianco offre un grande apporto alla nostra scuola. Finalmente il territorio si apre alla scuola, l’educazione dei ragazzi è fondamentale per lo sviluppo dell’economia. E’ un’occasione che permette di valorizzare le eccellenze che noi abbiamo, le potenzialità che può darci il nostro territorio nell’ottica di una sinergia tra scuola e territorio. Presso il nostro stand, offriremo, gratuitamente, ai produttori amatoriali l’analisi istantanea di mosti e vini per la determinazione dei livelli di zuccheri ed acidi e dimostrazioni di cosmesi biologica”.

Interessante anche la previsione delle due enogite in programma nelle due domeniche del 22 e 29 settembre: dei percorsi storico – culturali alla scoperta delle eccellenze di Santa Venerina. “Nell’ambito delle enogite – dice la presidente di TriChoraLab Rosalia Spinella i visitatori avranno la possibilità di compiere dei tour alla scoperta dei beni culturali ed archeologici del nostro territorio come il Museo del palmento, la trichora di Santo Stefano, la tenuta Patrizia, la chiesetta della Tenutella, le cantine, il museo della distillazione per chiudere poi con la degustazione di prodotti tipici del territorio, quali dolci tipici o prelibati antipasti e primi piatti”.

Dopo il successo della passata edizione, anche quest’anno viene riproposta la Via dell’Arte in Via Giovanni Mangano. La Consulta Giovanile del Comune di Santa Venerina ha bandito un concorso artistico dal titolo “Legàmi” per l’ideazione, la progettazione, la realizzazione e l’istallazione di un’opera d’arte avente carattere durevole intesa a sviluppare il tema delle relazioni umane da intendersi sia come dimensione affettiva e sociale che come  relazione con il territorio e l’ambiente vitivinicolo cui è connesso il nostro territorio.

Novità assoluta di quest’edizione è la collaborazione con l’A.I.C. (Associazione Italiana Celiachia) con la presenza di un angolo food per celiaci. “La presenza della nostra associazione – ha detto Giuseppina Costa dell’A.I.C. – attribuisce un plusvalore alla manifestazione stessa. E’ un’attenzione che ci rende felici. E’ un segnale di sensibilità nei nostri confronti. Vi sono circa 50 ricette della tradizione siciliana che sono naturalmente prive di glutine. Queste pietanze possono essere mangiate da tutti. Non sono solo per celiaci”.

L’inaugurazione della manifestazione è prevista per sabato 21 Settembre alle ore 18.00 presso la Villa Comunale.

Gli stand della mostra – mercato in piazza Roma apriranno dalle ore 18,00 alle ore 24.00 nelle giornate di sabato e dalle ore 9.30 alle ore 24.00 nelle giornate di domenica.

Ricco il programma dell’iniziativa che prevede dimostrazioni di cucina e degustazioni, mostre, spettacoli, esposizione e sfilata di carretti siciliani, laboratori per bambini, annullo filatelico, convegni, visite alle cantine, spettacoli e cene a tema.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *