Presentata la 19° edizione di Magma – Mostra di cinema breve

L’assessore Manlio Messina: “A breve bando per una rete dei festival di Sicilia”

MAGMA2020_manifesto_rev1

Coraggio, sostegno e rete. Sono le tre parole che sono state usate più spesso durante la presentazione ufficiale della 19esima edizione di Magma - Mostra di cinema breve. Il video è disponibile sulla pagina Facebook del festival (facebook.com/magmafestival.acireale), con gli interventi integrali degli ospiti: l’assessore al Turismo, Sport e Spettacolo della Regione Siciliana Manlio Messina, l’assessore al Turismo, Sport e Cultura del Comune di Acireale Fabio Manciagli, il regista e presidente della giuria di Magma Sebastiano Riso. Oltre a Daniele Greco e Giulia Iannello, tra gli organizzatori del festival.

«In un momento come questo - ha detto l’assessore regionale Messina - vi siamo vicini e lo saremo anche in futuro. A breve - ha annunciato - partirà un bando per fare una rete dei festival di Sicilia. Un progetto sul quale investiremo molte risorse e che arricchirà l’offerta culturale della nostra Isola. In un momento come questo, c’è bisogno di speranza». Speranza rappresentata anche da iniziative come l’edizione 2020 del festival dei cortometraggi di Acireale che, sebbene online (in streaming sulla piattaforma Streamcult), si svolgerà, come previsto, dal 17 al 21 novembre e non rinuncerà al suo legame, ormai inscindibile, con la città dei cento campanili. «Tra gli appuntamenti importanti e decisivi della nostra città - l’ha definito l’assessore acese Fabio Manciagli - E che ormai fa parte della nostra identità».

Sebbene, a differenza degli scorsi anni, in questa edizione non sarà possibile invitare ad Acireale i registi dei 23 cortometraggi in concorso, selezionati tra gli oltre 800 arrivati da 45 Paesi del mondo, Magma non ha rinunciato alla caratteristica che da sempre ha contraddistinto la rassegna: il dibattito sul cinema, a livello locale e internazionale. In quest’ottica sono nati i Magma Talks. Dal 17 al 20 novembre, alle 18.30 sulla pagina Facebook Magmafestival Acireale, si discuterà con organizzatori di festival internazionali, distributori e operatori culturali di come la pandemia da Covid-19 abbia cambiato il mercato e di strategie per rispondere, in modo propositivo, alle difficoltà che tutti, in qualunque parte del mondo, in questi mesi condividiamo.

Dal 18 al 20 novembre andranno in onda alle 21, sulla piattaforma Streamcult, i 23 cortometraggi del concorso internazionale. Il 21 novembre, alle 18, sarà invece la volta di Insula - Impressioni di Sicilia: la rassegna, arrivata alla seconda edizione, dedicata ai cortometraggi ambientati in Sicilia o realizzati da autori siciliani. Saranno quattro, quest’anno, i corti in concorso. Il 21 novembre, alle 21, si svolgerà invece la premiazione. Ancora su Streamcult, Magma - Mostra di cinema breve dialogherà con i componenti della giuria (Sebastiano Riso, David Coco e Denise Sardisco) e proclamerà i vincitori del Premio Lorenzo Vecchio, dedicato al fondatore e primo direttore artistico del festival, e del Premio del pubblico, determinato dalle votazioni raccolte dagli spettatori nelle giornate precedenti.

Il festival Magma - Mostra di cinema breve è realizzato grazie al sostegno della Regione Siciliana, assessorato Turismo Sport e Spettacolo, dipartimento Turismo Sport e Spettacolo, Sicilia Film Commission, nell'ambito del progetto Sensi Contemporanei, e in collaborazione con il Comune di Acireale.

Cos’è Magma - Mostra di cinema breve Magma è uno dei principali festival di cortometraggi in Italia. Giunto alla sua 19esima edizione consecutiva, ha ormai visionato decine di migliaia di film provenienti da tutto il mondo. Rispetto ai maggiori festival di cinema italiani, ha sempre mantenuto l’attenzione sul formato breve, riconoscendolo come forma d’arte autonoma e spazio in cui sperimentare nuovi stili, nuove tendenze, le poetiche di neonati autori o di registi già affermati. A organizzarlo è l’associazione culturale Scarti, nata ad Acireale nel 2001 da un’idea di Lorenzo Vecchio. A lui è dedicato il premio al corto vincitore del festival. Sin dai primi anni di attività, Scarti è impegnata nella promozione culturale, con particolare attenzione al cinema e alle arti visive. I suoi componenti, molti dei quali risiedono oggi fuori dalla Sicilia, portano avanti – attraverso Magma – un progetto che da 19 anni valorizza il territorio attraverso la convergenza delle più significative esperienze di cinema breve presenti a livello internazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *