Premio Papiro d’Argento: si è conclusa la XIV edizione

E’ giunto alla XIV edizione, quest’anno, il Premio Papiro D’Argento. L’evento, organizzato per il 3° anno consecutivo dall’Associazione Zzenia, col solo patrocinio del Comune di Fiumefreddo di Sicilia, si riconferma uno degli eventi più tradizionali ed attesi dalla cittadina

Ogni anno l’associazione Zzenia mira ad elevare la qualità della manifestazione che quest’anno ha avuto ospiti e premiati di grande spessore. Grande è stata la partecipazione del pubblico che ha apprezzato i variegati eventi della settimana Papiro studiati per arrivare a diversi target di spettatori. La manifestazione, organizzata e condotta da Giuseppe Patanè e Rita Patanè, ha unito lo spettacolo ai riconoscimenti per quei fiumefreddesi che, grazie allo studio e all’esperienza hanno raggiunto traguardi di successo anche fuori dai confini di Fiumefreddo.

Il Papiro è uno dei simboli più caratteristici di Fiumefreddo di Sicilia, pianta non presente ovunque nei corsi d’acqua siciliani ed il cui insediamento è stato permesso dalle limpide acque del fiume Fiumefreddo che si mantengono ad una bassa temperatura, rappresenta uno degli elementi più tipici della zona. Insieme al papiro, altro elemento (in questo caso architettonico) simbolo di Fiumefreddo è lo storico Castello degli Schiavi, location nota in tutto il mondo grazie alla cinematografia. Ecco perché, quest’anno, Zzenia ha scelto di evidenziare l’indissolubile legame fra premio e territorio. #amoreincondizionao è stato il leitmotiv di quest’edizione.

Da quest’anno, oltre al Premio Vox Populi, è stato inoltre possibile interagire con Zzenia anche  tramite la condivisione delle foto del proprio luogo del cuore di Fiumefreddo di Sicilia usando l’hashtag:  #Premiopapiro #amoreincondizionato. 

La manifestazione, unica a livello locale a riconoscere meriti agli stessi fiumefreddesi che, nel corso dell’anno, si sono distinti in determinati ambiti costituendo motivo di vanto per la cittadina, anche fuori dal proprio paese d’appartenenza, o semplicemente per le proprie qualità morali, per le caratteristiche caratteriali che li rendono rappresentanti delle tante anime di Fiumefreddo, vede una divisione in categorie.

9 premiati di grande spessore durante la serata di Gala del 9 agosto. Per la categoria Letteratura è stato premiato l’Arciprete Giambattista Rapisarda, l’attrice, conduttrice, cantautrice ed artista a tutto tondo Giulia Fiume per Radiotelevisione, Sebastiano Melita per lo Sport ed il Papiro Volley per lo Sport a squadre, Piero Nicolosi premiato per l’Arte, mentre il premio Teatro è andato in memoria di Giovanni Cutrufelli agli eredi. A ritirare il premio è stata la moglie, la poliedrica attrice Gigliola Reyna. Il Maestro Giuseppe Mignemi è stato premiato per la categoria Musica, ad Angela Strano assegnato dal popolo di facebook il premio Vox Populi e Papiro d’Argento 2014 il giovanissimo Carmelo Antonio Finocchiaro, professore di matematica all’Università degli Studi Roma Tre con un ricco curriculum nonostante la giovane età. Finocchiaro può vantare già numerosi titoli accademici, pubblicazioni, soggiorni di ricerca in svariate parti del mondo e partecipazioni a convegni internazionali. Ospite d’eccezione del Gran Gala di giorno 9 agosto è stata la nota attrice e regista Gigliola Reyna che ha recitato accanto ad artisti del calibro di Roberto Benigni in “Johnny Stecchino” e di recente apparsa nella serie televisiva “Il Commissario Montalbano”.

Novità di quest’anno è stata, inoltre, l’apertura all’intero comprensorio siciliano scandita da due importanti gemellaggi: quello con il “Salina Mare Festival” e l’altro con il “Premio Acie Galatea”.

Ma nella settimana dedicata al Papiro c’è stato spazio anche per appuntamenti letterari. Grande successo di pubblico è stato registrato per l’ aperitivo letterario dell’11 agosto, la cui protagonista, l’eclettica scrittrice Marinella Fiume, ha letteralmente incantato l’auditorio con la presentazione del suo ennesimo prodotto letterario, “Di madre in figlia. Vita di una guaritrice di campagna.”- Le farfalle edizioni, 2014 – . A relazionare la direttrice artistica del Festival della Lettura e delle Narrazioni NaxosLegge ed il fiumefreddese Giuseppe Marchese. Il trailer book del libro è stato realizzato da Lorena Pernicano mentre autore del video dedicato all’Etna su un antichissimo testo raccolto da Marinella Fiume, U Verbu, è stato il prof. Piero Romano. Ha moderato Rita Patanè ed ha accolto gli ospiti il Presidente dell’associazione Zzenia Giuseppe Patanè. Mostra fotografica a cura di Angelo La Spina e Cristina Cavallaro e pittorica a cura di Graziella Manitta e Gianfranco Pepe.

Sabato 16 agosto è stata la volta dell’aperitivo letterario della poetessa Angela Maria Lina Intruglio che ha presentato la raccolta poetica “Vive la montagna” – Edizioni Santoro –

Al Casale Papandrea di Fiumefreddo di Sicilia, “Vive la Montagna” è stato presentato dalla psichiatra e psicoterapeuta Melina Patanè, dal poeta Antonello Bruno e dalla fiumefreddese Donata Musumeci. Nel corso della serata si è tenuta la lettura di alcuni brani poetici a cura dei relatori e dell’autrice. Ad intervenire anche il Presidente dell’Associazione Zzenia, Giuseppe Patanè.

Domenica 17 agosto, alle 21:00, al Casale Papandrea di Fiumefreddo di Sicilia, la conclusione della settimana dedicata al Premio Papiro è stata affidata al “Papiro Music Live”, evento – spettacolo conclusivo con musica dal vivo ROCK-POP-CLASSIC-JAZZ dedicato alla Musica dal vivo, presentato da Giuseppe Patanè e Rita Patanè. La serata è stata aperta da una suggestiva coreografia di Margherita Badalà di Danza E-mozione, studiosa e ricercatrice dei balli tradizionali del Sud Italia.

Ospite d’onore della serata è stato il compositore di fama internazionale Gabriele Denaro.

Compositore, pianista, concertista internazionale, docente,  La sua musica è stata definita dalla critica “Musica per l’anima” ed affonda le radici in una salda formazione classica sulla quale sedimentano elementi derivati dal romanticismo, classicismo contemporaneo e dal postmoderno. Le sue melodie, sempre di grande impatto emotivo, lo rendono uno degli artisti più apprezzati dal pubblico e dalla critica internazionale.

In veste di compositore e pianista si è esibito, su invito di importanti istituzioni musicali, in Italia, Francia, Spagna, Germania, Svizzera, Belgio, Lussemburgo, Russia, Romania, Bulgaria ed Egitto.  

Ha composto, sin dal 1979, oltre 400 brani originali per pianoforte, trio, quartetto, ensemble, formazioni cameristiche e orchestre sinfoniche.  Ha ricevuto riconoscimenti, editato composizioni, classificato a concorsi per colonne sonore, musicato mediometraggi e cortometraggi, prodotto n° 6 cd, l’ultimo nel 2011, dal titolo “L’ATTESA”, dalla prima traccia dell’album, composizione fra le più richieste e apprezzate. “L’Attesa” è stato accompagnato, per il Music Live, dal videoclip ufficiale, realizzato presso il Castello degli Schiavi. Ha collaborato con attori fra cui  Enrico Lo Verso, ballerini, registi, poeti.

Collabora in progetti in cui si amalgamano musica, poesia, immagini e danza. Gabriele Denaro, rientrato di recente dalla fortunata tournèe che lo ha visto esibirsi a Kiev, Lussemburgo e Bruxelles, ha donato eccezionalmente a Fiumefreddo una serata magica ed intimistica in cui un’aura di incanto si è adagiata su un pubblico del Casale Papandrea attento ed estasiato.

Particolarmente apprezzato, oltre a “Giorgia” composizione scritta da Denaro per la figlia Giorgia alla nascita, anche “Notte di San Lorenzo” ed  “Il Volo”, composto nel 2000, eseguito e registrato per la prima volta con l’orchestra sinfonica di Ramnicu Valcea in Romania, riproposto nel suo ultimo cd, in versione vocale, cantato dalle nipoti di Fiorella Mannoia ed il testo di Oriana Sciacca ed eseguito per il Music Live insieme al soprano di Fiumefreddo, Papiro Canto 2013, Ilenia Leonardi.

Un esempio di sincretismo di cui è capace Denaro è stato un momento della serata in cui le sue note hanno cullato le poesie della poetessa Angela Maria Lina Intruglio.

La musica di Denaro vive da sola, in grado com’è di generare un autentico universo di variegate emozioni allo stato puro. Tale musica riesce ad esprimere simbolicamente la forma della sua personale e intensa dimensione interiore. Questo effetto, che potremmo definire quasi catartico, lo si avverte immediatamente durante l’ascolto dei brani su cd, ma in modo particolare  nella performance  “live”. È durante tali eventi, infatti,  che più si manifesta il fenomeno dell’empatia tra il compositore e il suo pubblico, una percezione  magicamente alchemica che rende l’evento indimenticabile.                                               

Per questo, la musica di Gabriele Denaro piace non solo al pubblico degli intenditori, ma anche  al pubblico dei non addetti ai lavori e ciò è dimostrato dall’affluenza di pubblico ai suoi concerti e il plauso della critica nei suoi confronti.

Ma tanti gli ospiti di rilievo. Ospiti del Papiro Music Live anche i finalisti al Festival di Castrocaro 2014 Valentina Abramo e Alfio Calì, il cantante acese Simone Di Benedetto direttamente dal noto programma The Voice of Italy, Ramona Parisse finalista al Marefestival di Salina, il compositore e musicista di fama internazionale Giuseppe Mignemi, premiato Papiro Musica 2014, docente di Direzione di Coro e Composizione Corale presso il Conservatorio di Musica “V.Bellini” di Palermo di cui è impossibile riassumere il vasto curriculum. Ha al suo attivo una ricca attività concertistica ed una numerosa produzione di opere strumentali e vocali. Le sue musiche sono spesso eseguite in concorsi come brani d’obbligo in importanti competizioni internazionali, oggetto di studio in laboratori musicali nazionali ed europei, inserite nel repertorio di numerose formazioni, eseguite ed incise nei Paesi di tutti i Continenti. Mignemi, durante il Music Live, ha accompagnato al piano anche la bravissima cantante Giovanna Fortunato. Ad esibirsi pure il soprano Ilenia Leonardi, e l’esordiente pianista fiumefreddese Emanuela Finistrella.

Tutti gli appuntamenti sono stati organizzati dall’associazione culturale Zzenia e presentati da Giuseppe Patanè e Rita Patanè che, come sempre, hanno saputo coniugare eleganza a spessore culturale di ospiti e premiati che vogliono essere sprone per la costante crescita della comunità fiumefreddese, promozione culturale e del territorio e divulgazione di valori positivi e di quanta “bellezza” racchiude la Sicilia e, nello specifico, la nostra cittadina: Fiumefreddo di Sicilia. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *