Premio Aquila d’Argento: grande successo per la nota manifestazione di Viagrande

Giunto alla trentesima edizione il premio Aquila d’Argento non delude le aspettative.

La trentesima edizione dell’Aquila d’Argento, seppur forse non ha rispecchiato il senso genuino dell’istituzione del premio, con un’unica premiazione, è riuscita a rendere felici ben 33 famiglie, lo stesso numero dei componenti del piccolo coro della parrocchia S. Maria dell’Idria, al quale è stato conferito il premio, per la grande soddisfazione ed emozione della loro maestra Enza Coco, di Sebastiano Russo, vicepresidente del Consiglio comunale che 25 anni fa fondò il coro e del parroco Alfio Bonanno che ha ricevuto il premio dalle mani del sindaco Franco Leonardi e del vice sindaco Mauro Licciardello, ma fuori scena, in quanto nell’entusiasmo generale e nell’allegra confusione forse in pochi si sono accorti che quando l’eclettico showman Ruggero Sardo ha invitato tutti a lasciare libero il palco, lo scatolo contenente l’Aquila è rimasto nelle mani degli amministratori. Piccoli inghippi della diretta… 

La manifestazione “in”, quella che costituisce il top dell’estate viagrandese è stata organizzata impeccabilmente da Primamusica di Giovanni Di Prima, in una location suggestiva, come l’affollata piazza S. Mauro, con lo scenario della settecentesca Chiesa Madre, la cui facciata era illuminata da una straordinaria luna piena, alla quale, in apertura di serata, il soprano Marianna Cappellani ha dedicato l’aria della Casta Diva dalla Norma di Bellini.

La serata, condotta da Ruggero Sardo e da Ana Laura Ribas, è proseguita con la premiazione delle vincitrici  del 30° premio Nello Simili (riservato alle terze classi del Comprensivo “Verga”): Alessia Patti (3° C), Caterina Lanzafame (3° B), e Paola Morgante (3° A), premiate dal deputato regionale Anthony Barbagallo, dalla dirigente scolastica Lucia Palazzo, dal dirigente dei servizi amministrativi Lucia Serges e dall’assessore alla Pubblica istruzione Rosanna Cristaldi. Prima dell’esibizione finale di Enrico Ruggeri, spettacolo con le ragazze della compagnia di danza Tecne, uno struggente ricordo di Falcone e Borsellino con gli attori Gianluca Barbagallo e Nicola Diodati e  le straordinarie esecuzioni con la  fisarmonica del più volte campione del mondo Pietro Adragna. Uno spettacolo nello spettacolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *