Preliminari Champions: Napoli, buona la prima

Prestazione perfetta sul piano tattico dei partenopei, meno su quello realizzativo. Mertens e Jorginho regolano il Nizza sul 2-0. 

3

È arrivata la vittoria per la squadra di Maurizio Sarri, ieri sera nel match di andata contro il Nizza. È andata bene, ma poteva andare molto meglio a questo Napoli che ha saputo costruire davvero tanto sul piano offensivo del gioco, ma concretizzando a rete solamente due volte. Molta costruzione, molto gioco tattico, uno dei più belli visto fino a questo momento in campo dagli azzurri, sia dai singoli che dalla rosa intera.

La gara è stata sbloccata al 13' minuto da Dries Mertens, lanciato in contropiede solitario, da Lorenzo Insigne, sulla fascia sinistra. Il belga smarcando l'estremo difensore francese, ha lasciato scorrere il pallone in fondo al sacco, portando la sua squadra in vantaggio dopo meno di un quarto d'ora di gioco. Il Napoli continua a provarci, con Hamsik e Callejon senza, però, trovare il raddoppio durante la prima frazione di gioco.

2

Comincia la ripresa, e la condizione della partita si mantiene lineare, con i padroni di casa che attaccano e con il Nizza che difende. Ci provano anche gli ospiti in un paio di situazioni, la più pericolosa è certamente quella che parte dal destro di Lees-Melou che, cercando di spiazzare Reina, manda il tiro fuori dallo specchio della porta di pochi centimetri. Al 70' minuto ecco l'episodio che consente al Napoli di raddoppiare. Mertens steso al limite dell'area di rigore, e l'arbitro concede la massima punizione (sbagliando, visto che, come conferma la moviola, il fallo avviene un fuori area) messa a segno da Jorginho. Questa situazione, in ogni caso non può compromettere la prestazione della squadra di Sarri, che ha dominato per l'intero corso dei novanta minuti.

1

Sarri ed i suoi ragazzi si presenteranno con la qualificazione quasi in pugno alla gara di ritorno, sia perché hanno dimostrato in campo di essere nettamente superiori ai francesi, sia perché il Nizza dovrà anche colmare le lacune delle due espulsioni di Koziello e Pléa rimediate ieri sera, che hanno costretto gli ospiti a chiudere la gara in 9 uomini.

4

Ha disputato una gara quasi perfetta il Napoli, si, quasi perfetta, perché l'unica pecca è stata quella di aver segnato solamente due gol in un match che poteva andare diversamente, come il Celtic per esempio, che ieri sera in contemporanea ai partenopei, ha realizzato ben cinque reti ai danni dell'Astana nel proprio turno preliminare. Ad ogni modo, se queste sono le premesse, gli azzurri hanno delle ottime possibilità di giocarsi la massima competizione europea da protagonisti, e perché no, anche il campionato.

 

Immagini collegate:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *