Potenziato il dispositivo di Soccorso dei VIGILI del FUOCO in SICILIA. Legambiente critica.

3 agosto 2021 - A seguito dell'intervento del Presidente della Regione Musumeci, della Direzione della Protezione Civile con richieste specifiche al Governo Centrale. Incendi. Le proteste di Cordaro verso Legambiente.

Nella serata di ieri sono sbarcati a Palermo n.10 Moduli Operativi dei Vigili del Fuoco composti da personale qualificato (Direttori di Operazioni di Spegnimento) e automezzi attrezzati per lo spegnimento degli incendi boschivi.

I dieci Moduli Operativi con i rispettivi Direttori di Operazioni di Spegnimento (DOS) sono stati inviati in aggiunta a quelli già attivi e operanti da giorni in Sicilia e provengono dalle Direzioni Regionali dei Vigili del Fuoco del Piemonte, della Lombardia e del Friuli Venezia Giulia.

Il potenziamento del dispositivo di soccorso è previsto fino al 6 agosto e, in ogni caso, fino a quando le condizioni ambientali continueranno ad essere critiche e generare un elevato rischio di incendi.

Cordaro: «Legambiente Sicilia si vergogni! Si è rifiutata di aiutare la Regione»  «Nei momenti più drammatici per una comunità e per un’Isola, la nostra, purtroppo c’è sempre qualche sciacallo che cerca visibilità. Legambiente Sicilia, considerato che non si firma nessuno in particolare, si vergogni! Proprio stamane, infatti, si è rifiutata di dare una mano alla Regione non volendo firmare - a differenza di quanto fatto, invece, da altre associazioni come “Csain” (Centri sportivi aziendali e industriali), “Federescursionismo Sicilia”, “Le pantere della Polizia bike”, “Italia nostra”, “Guide scout San Benedetto”, “Assoguide associazioni”, “Sicily overtrail” e “Ruota libera” – la convenzione che ha visto entusiasticamente presenti, e protagonisti, tutti coloro che amano veramente la Sicilia». Lo dichiara l’assessore regionale all’Ambiente Toto Cordaro, replicando alle accuse di Legambiente Sicilia in merito alla lotta gli incendi. «Io – prosegue Cordaro – ho la coscienza a posto e mi chiedo, con quel residuo di stupore che mi resta, se Legambiente, che vomita veleno oggi, accusando il governo Musumeci di abbandonare i nostri tesori ambientali, sia la stessa che, fino a qualche giorno fa, plaudiva al sottoscritto e al governo regionale per le azioni, condivise, messe in campo a tutela dei nostri tesori ambientali».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di verifica *